7 febbraio 2019
ore 11:34
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 56 secondi
 Per tutti

AGGIORNAMENTO METEO, SITUAZIONE - Dopo un lungo periodo caratterizzato dalle incursioni fredde ed instabili di matrice artica, la direzione di provenienza delle perturbazioni sta cambiando e tenderà ad assumere una traiettoria più occidentale puntando direttamente il Nord e le regioni tirreniche, anziché quelle adriatiche. Tra mercoledì e venerdì due perturbazioni sono attese sull'Italia, con le caratteristiche appena descritte.

METEO MERCOLEDÌ - La prima perturbazione sarà una via di mezzo tra le recenti colate artiche e l'imminente flusso occidentale atlantico. Proverrà dalla Francia centro-settentrionale e determinerà un peggioramento dalle prime ore del giorno a partire da Nordovest e Sardegna con fenomeni in rapida estensione a tutte le tirreniche e Sicilia. Tra sera e notte fenomeni in estensione al Triveneto, mentre rimarranno più riparate le adriatiche dove solo nella notte qualche pioggia raggiungerà Molise e Puglia. Fenomeni molto scarsi all'estremo Nordovest, in ombra pluviometrica rispetto alle Alpi occidentali e con tendenza a schiarite. La neve, viste le basse temperature al suolo, è attesa fino in pianura su est Piemonte, alta Lombardia ed ovest Emilia, seppur debole, a quote collinari sul resto del Nord, dai 400/700m sulla dorsale centrale, 800/1000m al Sud.

Prevista neve in collina su Toscana, Umbria e interne laziali. A seguito delle precipitazioni in entrata dalla mattinata, che potrebbero risultare moderate, è atteso calo della quota neve, specie in Toscana. Fiocchi giungeranno così in località come Volterra, ma verranno imbiancate le colline senesi, aretine e amiatine. Prima solo fiocchi, poi lievi accumuli dal tardo pomeriggio/sera su Siena, Arezzo e Perugia. 
Neve in bassa collina e dal tardo pomeriggio/sera sino ai fondovalle sull'Appennino Toscano orientale, tra quote di collina e bassa collina sull'Appennino Umbro.

METEO GIOVEDÌ - Ultimi fenomeni fino al mattino su Nordest, adriatiche ed estremo Sud per la vecchia perturbazione, poi breve pausa con schiarite e nuova e più intensa perturbazione in arrivo da ovest. Peggiora in giornata a partire dalla Sardegna, poi su Nordovest e medio-alto Tirreno. Entro sera piogge e rovesci su praticamente tutte le aree tirreniche, fenomeni anche al Nord con neve fino in pianura su Piemonte, Lombardia ed ovest Emilia, in rialzo a 1000/1200m sulla dorsale.

Meteo Italia: perturbazione tra mercoledì e giovedì
Meteo Italia: perturbazione tra mercoledì e giovedì

METEO VENERDÌ - La perturbazione raggiungerà la sua massima intensità al Nord con piogge diffuse e neve fino in pianura su Piemonte, alta Lombardia ed ovest Emilia con accumuli abbondanti sulle Alpi. Neve inizialmente in collina al Nordest poi in deciso rialzo almeno su pianure e Prealpi. Nubi e piogge su Sardegna e tirreniche centro-settentrionali con limite neve in netto rialzo per la risalita di correnti miti meridionali. Asciutti Sud e adriatiche seppur con cieli nuvolosi.

Meteo Italia: venerdì nuova e più intensa perturbazione
Meteo Italia: venerdì nuova e più intensa perturbazione

Segui l'evoluzione in tempo reale con le nostre webcam.

Segui l'evoluzione in tempo reale con le nostre webcam.

Monitora l'avvicinamento delle perturbazioni attraverso la nostra sezione satelliti.

Precipitazioni attese nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici delle prossime perturbazioni.

Temperature altalenanti nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Allerte per buona parte della settimana. Ecco i dettagli grafici.

Venti in netto rinforzo nei prossimi giorni. Ecco le mappe grafiche.

Previsioni fino a 15 giorni. Consulta qui la tendenza

Per maggiori dettagli consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Se hai un video da condividere entra a far parte della nostra community, clicca qui per i dettagli.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati