3 maggio 2019
ore 17:01
di Carlo Migliore
tempo di lettura
5 minuti, 33 secondi
 Per tutti

Aggiornamento ore 16.00: nelle ultime ore il vortice di bassa pressione di matrice-afro mediterranea ha posizionato il suo minimo sul Mar ligure. Ancora sotto scacco del maltempo le regioni settentrionali e la Toscana mentre i fenomeni si sono attenuati sulla Sardegna e il resto delle regioni centrali eccetto piccoli rovesci lungo la catena appenninica. Per lo più sgombro da nubi il sud anche se un fronte temporalesco si è andato formando sul basso Tirreno e ha portato dei temporali sulle isole Eolie e più a macchia sull'Appennino peninsulare. Le piogge sono risultate particolarmente abbondanti al nordest, dalla mezzanotte si sono sfiorati i 100mm sul Triveneto nel vicentino, fenomeni abbondanti anche al Nordovest con punte di 45-50mm sul Piemonte , si tratta di accumuli ancora provvisori. L'abbassamento delle temperature ha inoltre favorite nevicate a quote medio alte sulle Alpi, intorno 1700-2000m con accumuli freschi fino a 50-60cm al di sopra dei 2200m di quota. Per quanto riguarda le temperature massime, valori generalmente sotto media al Nord, raramente superiori ai 15° in Val padana, più in linea con il periodo al Centro dove si sono toccati i 17-19° con punte di 20° sull'Abruzzo. Nettamente sopra media al Sud con massime fino a 24° in Molise, Campania, Puglia e di 25-26° sulla Calabria meridionale. Capolista del caldo la Sicilia con massime fino a 27° nel palermitano sono valori da fine maggio.  Da segnalare ancora i venti forti, questa volta tra il basso Adriatico e lo Ionio settentrionale con raffiche fino a 90km/h sul Salento e mareggiate a Santa Maria di Leuca, Otranto e Gallipoli.

Aggiornamento ore 12.00: con un minimo sul Mar di Sardegna il ciclone afro-mediterraneo continua a rinnovare condizioni di diffuso maltempo sull'Italia settentrionale mentre schiarite sempre più ampie si stanno aprendo sulle regioni centrali a partire da Abruzzo e Lazio. Il fronte associato al minimo si rivela particolarmente aggressivo sulle regioni di nordest dove la confluenza tra le miti correnti di scirocco in risalita dall'Adriatico e l'aria più fresca atlantica è maggiore. Si superano ormai picchi di 70mm sul Triveneto sulle Prealpi, fino a 60-70mm anche tra Liguria e Piemonte. Nevica abbondantemente sulle Alpi intorno 1800-2000m con accumuli fresche sopra i 2200m che superano i 50cm. Continua a piovere anche su Nordovest ed Emilia Romagna ma con fenomeni meno intensi, le punte massime si registrano nel Pavese con 40mm.  Al centro i fenomeni più abbondanti in Toscana con punte di 28mm nel Pistoiese. Il tempo è invece buono sulle regioni meridionali stante il richiamo da sud del fronte anticiclonico sub tropicale. Qui il sole è prevalente e le temperature sono molto miti, alle 12 già si registravano 26°C nel palermitano, 24° sulla provincia di Reggio Calabria e 23°C nel Cosentino. Sembra autunno invece al Nord con valori a stento superiori agli 11° su Torino, Padova e Vicenza.

CRONACA ore 8.00: nel corso delle ultime 24 ore l’Italia è stata raggiunta da un intenso fronte perturbato associato a un profondo vortice ciclonico posizionato tra le isole Baleari e la Sardegna. Nel suo movimento da sud verso nord la perturbazione ha portato maltempo diffuso con venti burrascosi di scirocco che in Sicilia hanno superato i 130km/h e provocato numerose mareggiate su tutti i bacini più occidentali.

I forti venti di scirocco hanno agitato tutti i bacini, soprattutto quelli occidentali causando interruzioni nei collegamenti con le isole. Una vittima in Sardegna dove a causa del mare forza 10, un turista francese a bordo della sua imbarcazione alla ricerca di un porto sicuro è finito in mare annegando. Centinaia anche le chiamate ai vigili del fuoco sulla terra ferma per alberi e rami spezzati dal vento.  A Palermo le forti raffiche di scirocco, superiori ai 100km/h hanno scoperchiato capannoni  e sradicato tettoie facendo lievitare le temperature fino a 27°C con una punta di 31°C all'aeroporto Bocca di Falco. I venti africani hanno inoltre trasportato ingenti quantità di sabbia del deserto sub sahariano tingendo di rosso i cieli e  favorendo precipitazioni cariche di pulviscolo.

Attualmente il fronte risulta ancora attivo sulle regioni centro settentrionali e la Sardegna dove insistono rovesci e temporali anche forti. Gli accumuli più abbondanti su Piemonte, Veneto e Trentino con punte fino a 40-45mm. Abbondanti anche le nevicate sulle Alpi, dai 1600-2000m, più in basso sui settori marittimi con accumuli freschi fino a 30 centimetri ma in aumento,  al di sopra dei 2200m. Nel contempo un nuovo affondo dal nord Atlantico sull'Europa occidentale ha favorito l'approfondimento di una seconda saccatura che ha agganciato il minimo ciclonico afro mediterraneo richiamandolo verso ovest. Ciò ha favorito un aumento della pressione sulle regioni meridionali che risultano pressoché sgombre da nubi anche se ancora interessate da venti forti.

PREVISIONE PROSSIME ORE: spiccato maltempo al Nord con piogge, temporali e neve abbondante sulle Alpi dai 1600-2000m, in serata tendenza a graduali aperture a partire dall'Emilia Romagna. Tempo instabile anche al Centro con piogge e temporali inizialmente diffusi su Sardegna e settori tirrenici, poi in graduale isolamento alla Toscana mentre altrove prevarranno le schiarite. Schiarite che saranno invece prevalente al Sud dopo qualche ultima incertezza al mattino in Campania e qualche isolato piovasco pomeridiano sull'Appennino. Temperature in calo al Nord, Sardegna e Centrali tirreniche, stazionarie o in lieve calo altrove. Venti ancora moderati o forti meridionali con raffiche fino a 80-100km/h sullo Ionio settentrionale e il basso Adriatico. Possibili mareggiate su Golfo di Taranto e Salento meridionale.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.


Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati