9 giugno 2019
ore 16:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 7 secondi
 Per tutti

Analisi: l'avvicinamento progressivo di una saccatura atlantica alle regioni settentrionali determinerà nel corso dei prossimi giorni un aumento dell'instabilità di tipo convettivo che sarà più marcata nelle ore pomeridiane e serali. Il contrasto termico acceso tra le correnti fresche atlantiche in arrivo e la massa d'aria calda di matrice africana preesistente accentuerà la possibilità che i fenomeni possano essere localmente violenti, accompagnati da colpi di vento e grandine. Le temperature per effetto di questo peggioramento tenderanno a calare e a portarsi su valori più tipici della seconda decade di Giugno.  Vediamo nel dettaglio la previsione per i prossimi giorni.

Meteo  lunedì: instabile fin dal mattino sui settori alpini e prealpini con piovaschi e locali temporali. Variabile a tratti instabile anche sui settori di pianura settentrionali, più sole su quelli meridionali. Nel corso del pomeriggio e per la sera accentuazione dell'instabilità con forti temporali in arrivo sia sulle Alpi che sui settori di pianura, maggiormente coinvolte le provincie di Biella, Vercelli e Verbano ma fenomeni forti non esclusi anche sulla provincia di Torino. Maggiore variabilità con fenomeni più sporadici sulle altre zone. In nottata permane la possibilità di nuovi forti acquazzoni o temporali. Attenzione ai possibili colpi di vento e alle grandinate. Temperature in calo. Massime non oltre i 25°c.

Meteo martedì: Irregolarmente nuvoloso fin dal mattino su Alpi e Prealpi con brevi piovaschi in locale estensione anche ai settori di pianura settentrionali, più sole altrove. Tra pomeriggio e sera nuova accentuazione dell'instabilità con sviluppo di temporali, anche forti e con colpi di vento e locali grandinate sia sui settori montuosi che sulle zone di pianura, in particolare Torino, Vercelli, Biella e Verbano. Fenomeni più isolati su Cuneo, rari su Alessandria. In nottata ancora molto instabile sulle province settentrionali con piogge e locali temporali. Temperature in ulteriore lieve calo. Massime non oltre i 23-24°C.

Giorni successivi: Permane una certa instabilità diurna sui rilievi ma per le pianure andrà meglio, almeno fino a venerdì quando si profilerebbe un nuovo sensibile peggioramento ( da confermare=

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.


Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati