6 ottobre 2022
ore 23:46
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 49 secondi
 Per tutti

TRA LUNEDÌ E MARTEDÌ FORTI TEMPORALI SU PARTE DELLA PENISOLA - Il vortice afro mediterraneo che porterà un peggioramento nell'arco del weekend avrà una storia sul nostro Paese anche all'inizio della nuova settimana. Il suo percorso si manterrà basso in latitudine ma riteniamo che possa coinvolgere gran parte delle regioni centrali e più direttamente quelle meridionali e Insulari. Date le sue ridotte dimensioni non dovrebbe avere un impatto importante al Settentrione che ne resterà solo lambito. A tal riguardo va rimarcato che nonostante le piogge di settembre il Nordovest in particolare risente ancora di un notevole decifit idrico che si trascina dall'estate e anche in questa occasione non vedrà fenomeni significativi.  Situazione diversa invece al Centro-Sud, nonostante infatti si tratti di una depressione sostanzialmente blanda, avrà modo di portare fenomenologie localmente intense, quindi ci aspettiamo condizioni che su alcune zone potrebbero essere anche di maltempo. Al momento, con le ultime proiezioni a nostra disposizione gli occhi sono puntati sulla Sicilia, la Calabria, buona parte della Campania, la Basilicata e la Puglia soprattutto salentina. Su queste regioni sussistono le condizioni per forti temporali e nubifragi nel corso della giornata di lunedì con temperature in netta diminuzione. Ma piogge sono attese come detto anche sulle regioni centrali sia sul lato tirrenico che su quello adriatico. 

Martedì il minimo si sposterà verso la Grecia e con esso anche tutta l'area instabile che dovrebbe coinvolgere con fenomeni residui solo il medio basso Adriatico e parte dello Ionio mentre sulle regioni occidentali inizierà a rimontare l'alta pressione.

DA MERCOLEDÌ PIU' ANTICICLONE MA IN VISTA POTREBBE ESSERCI UN NUOVO PEGGIORAMENTO - Dopo il passaggio del vortice attendiamo un aumento della pressione a ovest, secondo i modelli dovrebbe essere una rimonta dinamica stimolata dall'approfondimento di una depressione sul Regno Unito che verso la fine della settimana potrebbe affondare con maggiore decisione sul settore centro occidentale mettendo in campo un'intensa perturbazione destinata anche all'Italia. Questa ultima tendenza andrà naturalmente confermata nel corso dei prossimi aggiornamenti. Seguiteci sempre


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati