22 ottobre 2019
ore 10:10
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 57 secondi
 Per tutti

Situazione: davvero notevoli i 32°C registrati nella stazione di Sassari nella giornata di domenica 20 Ottobre, una temperatura simile era stata raggiunta solo nell'Ottobre del 1991  quasi trenta anni fa. E' la conseguenza di un flusso di correnti calde africane richiamate sull'Italia dall'evoluzione di una saccatura sull'Europa occidentale. La situazione cambierà poco anche nei prossimi giorni con caldo anomalo ancora diffuso su gran parte della Penisola con la sola eccezione del Nord e nemmeno tutto. Poi tra mercoledì e giovedì si farà avanti una depressione dal Mediterraneo occidentale che trascinerà con se un pochino di quell'aria fresca atlantica che l'ha generata comportando un lieve calo termico. Ma molte zone resteranno sopra media anche nei giorni a seguire. Vediamo un dettaglio fino a venerdì:

Martedì: Resiste una diffusa anomalia positiva sull'Italia con temperature massime superiori alle medie fino a 6-8°C in più su Centrali tirreniche, Sardegna, Campania, Puglia dove si potranno toccare nuovamente i 28°C o persino superiori nei grossi centri urbani come Firenze, Roma e Napoli. In media solo Nordovest e Nordest. Dettagli

Mercoledì: leggero calo al Centro Nord che comunque resta ancora sopra media eccetto Nordovest e Nordest, mentre resiste una diffusa anomalia positiva sull'Italia meridionale e insulare con temperature massime superiori alle medie fino a 6-8°C in più. Ancora possibili 28°C in Sardegna e forse anche in Sicilia sul Palermitano, massime fino a 28° anche in Campania , Puglia e cosentino in Calabria. Dettagli

Giovedì: l'arrivo del fronte perturbato associato al minimo e l'aria più fresca che lo accompagna comporterà un calo termico generalizzato al Centro Nord e sulla Sardegna mentre all'estremo Sud farà ancora caldo con punte fino ai 28°C in Sicilia, Puglia, Calabria interna. Dettagli

Venerdì e Weekend: Temperature in leggero calo anche all'estremo Sud ma resisterà sull'Italia una anomalia positiva seppur contenuta, sia al Nord dove è previsto in leggero aumento specie in Valpadana che al Centro Sud. Restate sempre aggiornati. 

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati