22 novembre 2020
ore 12:02
di Luca Pace
tempo di lettura
1 minuto, 54 secondi
 Per tutti

TENDENZA MEDIO LUNGO TERMINE 23-29 NOVEMBRE -  L'avvio della prossima settimana vedrà, come annunciato, una nuova rimonta dell'anticiclone sull'Italia, garanzia quindi di giornate nuovamente stabili e asciutte, con temperature minime contenute mentre le massime tenderanno ad aumentare.
Tuttavia proprio sul finire del mese di novembre potremo dover fare i conti con il ritorno di umide e piovose perturbazioni atlantiche, in grado di raggiungere anche il Mediterraneo centrale, e di portare quindi nuove piogge sull'Italia, con possibili nevicate sui rilievi a quote medio alte. Temperature che tuttavia dovrebbero rimanere in linea con le medie del periodo, o a tratti essere anche superiori sulle regioni meridionali.

Le anomalie di geopotenziale secondo il modello ECMWF in Europa, mediate nel periodo 30 novembre - 6 dicembre
Le anomalie di geopotenziale secondo il modello ECMWF in Europa, mediate nel periodo 30 novembre - 6 dicembre

TENDENZA LUNGO TERMINE 30 NOVEMBRE - 6 DICEMBRE - Il mese di Dicembre dovrebbe iniziare con pressioni superiori alla media del periodo su buona parte del continente europeo, tuttavia non escludiamo rapidi affondi di masse d'aria di matrice oceanica che dall'Atlantico settentrionale potrebbero spingersi fin verso l'Europa occidentale e anche su parte del nostro Paese. 
Si tratterà con ogni probabilità di un periodo quindi senza particolari scossoni, ancora nel complesso relativamente mite sul nostro Paese, seppur con possibilità di qualche passaggio perturbato in arrivo dall'Atlantico.

Le anomalie di geopotenziale secondo il modello ECMWF in Europa, mediate nel periodo 7-13 dicembre
Le anomalie di geopotenziale secondo il modello ECMWF in Europa, mediate nel periodo 7-13 dicembre

TENDENZA LUNGO TERMINE 7-13 DICEMBRE -  Gli ultimi aggiornamenti relativi al ponte dell'Immacolata e all'inizio della prima decade del mese ci mostrano ancora anomalie bariche positive insistere sull'Europa centro-orientale, mentre si farebbero più probabili incursioni di masse d'aria in discesa dal Nord Atlantico, in grado di portare maggiore dinamicità sugli stati occidentali del Vecchio Continente.
Il nostro Paese potrebbe anch'esso venire interessato dall'ingresso di queste correnti nordatlantiche, foriere di nuove piogge e di nevicate in particolar modo sull'arco alpino, intervallate tuttavia da pause anticicloniche.
Non ci sono al momento segnali, invece, per particolari ondate di freddo in arrivo sul continente europeo, così come sull'Italia.

Le anomalie di geopotenziale secondo il modello ECMWF in Europa, mediate nel periodo 14-20 dicembre
Le anomalie di geopotenziale secondo il modello ECMWF in Europa, mediate nel periodo 14-20 dicembre

TENDENZA LUNGO TERMINE 14-20 DICEMBRE - Le prime indicazioni per la seconda decade del mese di dicembre mostrerebbero uno scenario coerente con un Vortice Polare forte, confinato sull'area artica, mentre sulle medio basse latitudini europee avremmo anticicloni piuttosto solidi.
Così anche sull'Italia avremmo ancora giornate piuttosto miti e avare di particolari precipitazioni.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati