27 febbraio 2021
ore 12:00
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 11 secondi
 Per tutti
L'uragano Humberto visto dall'occhio del satellite, fonte NOAA
L'uragano Humberto visto dall'occhio del satellite, fonte NOAA

La NOOA sta seriamente pensando di anticipare l'inizio della stagione degli uragani in Atlantico, attualmente fissata al 1 di giugno. La decisione arriva dopo diverse stagioni in cui il primo ciclone tropicale si è formato ben prima dell'inizio di giugno. Ecco così che una squadra formata da esperti del National Hurricane Center e del National Weather Service affronterà probabilmente l'argomento questa primavera, pensando di anticipare l'inizio al 15 di maggio.

La stagione degli uragani in Atlantico comprende ufficialmente i mesi da giugno a novembre. Inizialmente, nel lontano 1935, la stagione copriva l'arco temporale tra il 15 giugno e il 15 novembre, periodo durante il quale la nuova rete di allerta uragani, con una linea telegrafica, era operativa. Tali date furono modificate nel 1965 per coincidere con il primo e l'ultimo giorno del mese. Da allora sono rimaste le stesse anche se negli ultimi anni, più precisamente dal 2015 ad oggi, almeno una tempesta si è sempre sviluppata prima del mese di giugno.

L'NHC ha già deciso di anticipare la sua attività di previsione meteorologica per i cicloni tropicali già dal 15 maggio ricordando che le date di inizio e fine della stagione degli uragani sono importanti non solo per i meteorologi, ma anche per i funzionari di gestione delle emergenze che utilizzano le date per scopi di pianificazione e campagne di sensibilizzazione pubblica.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati