26 dicembre 2020
ore 23:52
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 10 secondi
 Per tutti
Meteo. Maltempo invernale con neve anche in pianura tra il 27 e il 28 dicembre
Meteo. Maltempo invernale con neve anche in pianura tra il 27 e il 28 dicembre

SITUAZIONE. Dopo la sfuriata artica che ha coinvolto la nostra penisole tra Natale e Santo Stefano un timido promontorio anticiclonico cercherà di spingersi dall'Europa sudoccidentale verso l'Italia, ripristinando per qualche ora condizioni di maggior stabilità. Si tratterà di una parentesi molto breve, poiché dall'Atlantico una vasta circolazione depressionaria si allungherà rapidamente fino all'Europa sudoccidentale, inviando un'intensa perturbazione verso l'Italia. I primi effetti del fronte in arrivo si scorgeranno già entro la sera di domenica al Nordovest, raggiunto dalla parte più avanzata della perturbazione, con le prime precipitazioni. Dalle prime ore di lunedì il peggioramento si estenderà rapidamente al Nordest, poi gradualmente a buona parte delle regioni tirreniche e alla Sardegna, mentre contemporaneamente comincerà a schiarire già a partire dal Nordovest.

METEO DOMENICA 27. La vecchia perturbazione insisterà al Sud con piogge e rovesci su Sicilia, Calabria e medio-basso Adriatico, anche intensi sulla Puglia, e con neve sull'Appennino dai 400/700m, fino a 1000m in Sicilia; fenomeni che però tenderanno ad attenuarsi in serata, ad eccezione della Calabria tirrenica dove proseguiranno fino a fine giornata. Sul resto d'Italia invece il temporaneo promontorio anticiclonico favorirà una giornata più stabile e soleggiata. L'aria fredda al seguito della perturbazione determinerà una diminuzione delle temperature minime, complici anche le schiarite notturne, con valori sotto zero al Nord e su tratti del Centro. Intanto starà avanzando la nuova perturbazione in arrivo dalla Francia, responsabile di un aumento delle nubi in giornata al Nordovest con prime piogge su Liguria di Levante e alta Toscana, e neve in arrivo sulle Alpi occidentali. La sera ulteriore peggioramento al Nord con deboli nevicate fino in pianura in Piemonte, in estensione a Lombardia, ovest Emilia e Trentino. Neve dagli 800m sull'Appennino Tosco-Emiliano.

METEO LUNEDÌ 28. Maltempo tra la notte e il mattino al Nord con precipitazioni diffuse su Nordovest, Lombardia, Triveneto ed Emilia con neve fino in pianura in Piemonte, al mattino qualche fiocco temporaneo possibile anche sulla costa ligure tra Savonese e Genovese, inizialmente anche su Lombardia, Veneto e Friuli VG, ma in trasformazione in pioggia sulle zone orientali della Lombardia e sul Triveneto; fenomeni anche abbondanti e copiose nevicate sulle Alpi, fenomeni più deboli però sul Piemonte occidentale, in ombra pluviometrica. In giornata fenomeni in attenuazione al Nordovest con schiarite in avanzamento verso Lombardia e Veneto. La sera nuove nevicate in arrivo sulle Alpi occidentali e piogge sul Levante Ligure. Giornata grigia sulle tirreniche con piogge sparse dalla Toscana alla Campania, in ulteriore intensificazione su Toscana e Sardegna, dal pomeriggio sul Lazio, la sera in Campania, con fenomeni anche forti e temporaleschi. In giornata rovesci anche intensi su Umbria e Marche, in estensione all'Abruzzo e in serata a Molise e alta Puglia. Asciutto con schiarite su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia centro-meridionale. Neve sulla dorsale appenninica centro-settentrionale dai 900/1200m. Entro sera schiarite su Toscana e Marche, prima di un nuovo peggioramento sull'alta Toscana. Venti molto forti da sudovest con burrasche e mareggiate su coste ovest della Sardegna, tirreniche, sud della Sicilia e ioniche, acqua alta sulla Laguna Veneta.

METEO MARTEDÌ 29. Tempo a tratti ancora instabile al Nordest con qualche rovescio intermittente su est Lombardia e Triveneto e un po' di neve sulle Alpi da quote collinari, maggiori aperture invece al Nordovest. Piogge e rovesci su ovest Sardegna e regioni centro-meridionali tirreniche dalla Toscana alla Campania, anche temporaleschi. Più asciutto sul versante adriatico con parziali schiarite, così come all'estremo Sud. Quota neve sull'Appennino sui 1000/1200m. Per la tendenza fino ad inizio 2021 clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati