26 luglio 2021
ore 23:49
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 55 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

AGGIORNAMENTO ORE 21:40 - Dopo le violente grandinate pomeridiane che hanno colpito l'alto parmense, l'alto reggiano e il mantovano (chicchi sino a 10-12 cm con milioni di euro di danni materiali tra autovetture, immobili e colture), nelle prossime ore notturne è atteso un peggioramento con rovesci e temporali (localmente forti) in moto dal medio-alto Piemonte verso la medio/medio-alta Lombardia e Trentino Alto Adige. Deboli fenomeni sparsi interesseranno le aree tirreniche; fenomeni questi ultimi favoriti dalla sabbia in sospensione che favorisce la condensazione.

TEMPORALI IN INTENSIFICAZIONE AL NORDOVEST. Tratti di Liguria, Piemonte e Valle d'Aosta sono alle prese con rovesci temporaleschi, localmente intensi nel tardo pomeriggio di oggi, lunedì. In particolare temporali dall'entroterra savonese si dirigono verso la costa, mentre altri temporali in Piemonte interessano in modo sparso Astigiano e Alessandrino. Segnalati temporali anche in Valle d'Aosta verso il confine con la Svizzera, in sconfinamento al Verbano.

VIOLENTI TEMPORALI TRA EMILIA E VENETO, GRANDINE GROSSA E NUBIFRAGI - Nelle ultime ore violenti temporali anche grandinigeni dopo aver preso vita sull'Emilia, specie lungo il Po, stanno aggredendo il Nordest e in particolare il Veneto e cominciano a sconfinare verso il Friuli VG. Forti temporali in particolare tra rodigino, padovano, veneziano con locali danni per grandine grossa e intense raffiche di vento, prestare attenzione! Chiuso un tratto della A1 tra Parma e Fiorenzuola per una violenta grandinata.

VIOLENTO TEMPORALE A MILANO, ROZZANO CROLLA GRU SU PALAZZO - Il forte vento associato al temporale di questo pomeriggio a Rozzano, ha fatto crollare una gru su un palazzo.

FORTI TEMPORALI IN EMILIA. Temporali anche forti e accompagnati da grandine di grosse dimensioni stanno interessando nel pomeriggio l'Emilia, in particolare le zone di Parma, Reggio, Modena, Ferrara e a nord di Bologna con sconfinamenti a Lombardia e basso Veneto. Devastate le aree della Via Emilia, tra parmense, reggiano, modenese, verso il Po con ingenti danni causati dalla grandine. Code sulla Brennero e anche su tratti dell'A1 per auto ferme con i vetri spaccati dalla grandine.

ROVESCI SU OVEST ALPI. Nuovi rovesci vanno formandosi con le prime ore pomeridiane sulle Alpi piemontesi occidentali, in particolare sulle vallate torinesi ma anche su tratti della Valle d'Aosta, ma anche sulle Alpi Liguri e sull'entroterra ligure di Ponente.

INSISTONO I TEMPORALI IN LOMBARDIA, ANCHE A MILANO. Intorno all'ora di pranzo si segnalano temporali sparsi in Lombardia, specie sulle aree settentrionali della regione. Rovesci e temporali tra Pavese, Milanese, Comasco, Varesotto, Lecchese, Bergamasco e Bresciano, con qualche fenomeno che sconfina in Emilia al Piacentino e più a sud in Piemonte all'Alessandrino. Rovesci e qualche temporale anche in Trentino.

SITUAZIONE. Un'area depressionaria posizionata in prossimità delle isole britanniche estende la sua influenza verso sud fino a raggiungere parte dell'Italia. Sono principalmente le nostre regioni settentrionali a farne le spese, con il transito di più fronti che provocano fenomeni di instabilità spesso marcata, forieri di rovesci e temporali anche di forte intensità e a carattere di nubifragio. La giornata di lunedì comincia con una nuova serie di temporali anche intensi che dalla Lombardia si portano verso Trentino Alto Adige e Venero occidentale, dopo una domenica che è stata fortemente perturbata, proprio in Lombardia, ma anche in Piemonte.

DOMENICA FORTI TEMPORALI SU ALTO PIEMONTE E ALTA LOMBARDIA, GRANDINE, ALLAGAMENTI, FRANE E DISAGI. Già nella mattinata di domenica forti temporali hanno interessato l'alto Piemonte, tra Verbano e Biellese, con fenomeni anche intensi e accompagnati da grandine che si sono successivamente spostati verso la Lombardia, a partire dal Varesotto. A Gallarate il temporale è giunto con una violenza eccezionale provocando diversi danni. Il tetto di una struttura ha ceduto ed è crollato su alcune auto parcheggiate, distruggendole. Lo stesso nucleo temporalesco che ha interessato il Varesotto si è successivamente spostato verso est raggiungendo la Brianza con frequenti fulminazioni, precipitazioni intense, grandinate e raffiche di vento molto forti. In provincia di Bergamo è transitata una impressionante cella temporalesca nel pomeriggio di domenica che ha provocato violente grandinate in Valcava con diversi centimetri di ghiaccio rimasti al suolo. In provincia di Sondrio è franato il versante orografico destro tra Prosto e San Carlo con acqua, fango e detriti che hanno invaso la sede stradale specie all'altezza di località San Carlo a Chiavenna e Campedello. Si segnalano inoltre diversi black out su parte della Lombardia, specie in Brianza. Nel Bresciano, tra Piancogno e Darfo Boario Terme, sono cadute circa 50 piante che hanno devastato la pista ciclabile sfiorando due ciclisti, senza fortunatamente ferirli. Diverse sono state le segnalazioni per strade allagate e alberi caduti.

Nel seguente video ingenti danni nel Comasco:

Nei seguenti video danni ingenti a Blevio (CO):

Nel seguente video la tempesta di fulmini di domenica sera a Bergamo:


Nel seguente video i forti temporali di domenica sera a Brescia:


LUNEDÌ NUOVI FORTI TEMPORALI TRA LOMBARDIA E VENETO. Anche la giornata di lunedì comincia con nuovi sistemi temporaleschi che transitano su parte del Nord in movimento da ovest verso est. In particolare sono due, uno che dalla Lombardia orientale si è portato verso Veneto e Trentino Alto Adige, anche con grandinate tra Garda e pedemontane venete occidentali. L'altro interessa Alpi e Prealpi centrali della Lombardia e si sta portando verso la zona di Bergamo, anche questo con un nucleo piuttosto intenso sulla pedemontana. Sul Lago di Garda tra le 6 e le 6,30 si è scatenato un forte temporale con grandine e raffiche di vento, ma anche in Valcamonica sul Sebino.

Nel seguente video la situazione a Coredo (TN):

Nel seguente video la situazione a Masate (MI):

QUALCHE PIOGGIA ASNCHE SU LIGURIA E CENTRO ITALIA. Si tratta di fenomeni decisamente più deboli ma il ramo più meridionale del fronte si estende verso sud con stratificazioni medio-alte che transitano sulle regioni centrali, distribuendo qualche pioggia che dalla Sardegna (alle prese con spaventosi incendi) e dal versante tirrenico si porta verso quello adriatico. Si segnala qualche pioggia anche sulla Liguria interna, tra Savonese, Genovese e Alessandrino.

METEO PROSSIME ORE. La linea temporalesca che sta interessando Lombardia e Triveneto occidentale sfilerà verso est raggiungendo velocemente il Friuli con rovesci e temporali sparsi, qualche rovescio in giornata fin sul basso Veneto. Intanto nuovi temporali si formeranno in giornata su Piemonte e Alpi occidentali in genere, in spostamento verso est e tendenti a divenire forti in serata su alta Lombardia e Triveneto, anche grandinigeni. Qualche pioggia in giornata anche sull'Emilia Romagna, così come su centro-nord Sardegna, Toscana, alto Lazio, Umbria e Marche, in un contesto di variabilità. Tempo più soleggiato al Sud. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati