29 maggio 2024
ore 15:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 28 secondi
 Per tutti
Caldo record e siccità in Messico
Caldo record e siccità in Messico

Nello scorso weekend il territorio messicano è stato interessato da una eccezionale ondata di caldo che ha portato la colonnina di mercurio a segnare un picco record di 34,7°C a Città del Messico. Il valore di per sé potrebbe non sembrare così elevato, ma va considerato il fatto che la città è posta ad un'altitudine di 2256m e che la temperatura massima media è di 26,8°C per il mese di maggio (come per quello di aprile), il più caldo dell'anno prima che il periodo delle piogge raggiunga l'apice.


A quote inferiori infatti sono stati registrati punte anche di 50°C, con valori di 48°C nella Valle Nacional. L'eccezionale ondata di caldo persiste da alcuni giorni, anche se è già da diverse settimane, se non mesi, che l'America Centrale sta sperimentando condizioni di caldo intenso. Un clima insopportabile che si avverte di notte in tutta l'America centrale con minime prossime a 30°C anche in Honduras, Belize. Ne conseguono pesanti criticità, come un regime siccitoso che si protrae da parecchio tempo e che sta avendo pesanti ripercussioni sull'agricoltura.


Negli ultimi due mesi sono state una cinquantina le vittime a causa del caldo in Messico, senza contare il numero di animali morti, tra cui centinaia di scimmie urlatrici che cadono dagli alberi tramortite. Il caldo eccezionale di tanto in tanto cerca di alzare la testa e raggiungere il sud degli USA, tanto che anche il Texas e il sud della Florida sono stati recentemente colpiti dalle ondate di calore, le stesse che hanno alimentato temporali i tempestosi e i tornado che si sono recentemente scaricati nella zona di Houston e in quella di Dallas.


Segui 3BMeteo su Fecebook


Articoli correlati