2 agosto 2019
ore 21:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 2 secondi
 Per tutti

AGGIORNAMENTO ORE 12,50. Il primo impulso temporalesco agisce ancora sull'estremo Nordest scaricando temporali localmente violenti sul Friuli, in particolare sulla Giulia, dove assumono anche carattere grandinigeno. Qualche temporale intenso inoltre sull'Appennino Romagnolo, ma a carattere isolato, mentre sul Centro Italia i fenomeni vanno attenuandosi e qualche rovescio interessa bassa Toscana, Lazio, Umbria, spingendosi verso sud fino a Campania e Daunia. Fenomeni un po' più intensi interessano la Sardegna orientale, tra il Gennargentu e il Golfo di Orosei.

Nel frattempo un nuovo impulso instabile ha raggiunto l'estremo Nordovest e provoca temporali anche forti tra Valle d'Aosta orientale, alto Piemonte e Varesotto, anche con grandine sul Verbano. Qualche rovescio transitato fin su Torino.

Da segnalare il caldo intenso all'estremo Sud e in Sardegna per la risalita di correnti roventi dal Nord Africa, con punte già di 40°C sull'entroterra alle ore 12, 37°C in Calabria sul Cosentino, 36°C in Sicilia a Palermo.

AGGIORNAMENTO ORE 8,20. Una perturbazione atlantica approfitta di un temporaneo cedimento dell'alta pressione sul suo bordo settentrionale, in corrispondenza dell'Europa centrale, e riesce a coinvolgere anche l'Italia con rovesci e temporali che si scaricano su parte del Nord Italia, ma anche del Centro e della Sardegna. Al Nord fenomeni anche intensi coinvolgono le zone alpine di Lombardia e Triveneto, con sconfinamenti fino alle pianure pedemontane. Notevoli gli accumuli pluviometrici, con punte di oltre 60mm sul Bassanese scaricatisi solo nella notte, mentre ad inizio mattinata forti temporali accompagnati da raffiche di vento impegnano la pedemontana veneta.

Il ramo meridionale della perturbazione sta attraversando il Centro Italia e la Sardegna con coinvolgimento anche della Romagna, scaricando rovesci e temporali sparsi che interessano soprattutto Lazio, Umbria e Marche. Fuori dai giochi il Sud, sotto la protezione dell'alta pressione.

PROSSIME ORE. Le piogge in atto al Nordest transiteranno su alto Veneto e Friuli in mattinata producendo fenomeni anche temporaleschi e forti, ma in esaurimento già da inizio pomeriggio. Giungerà però un nuovo ramo della perturbazione che innescherà nuovi temporali dal tardo mattino/primo pomeriggio sull'alto Piemonte, in propagazione a pianure piemontesi, entroterra ligure, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, entro sera anche al Friuli, con fenomeni anche violenti e grandinigeni, ma con tendenza ad ampie schiarite a partire dal Nordovest. I fenomeni in atto al Centro tenderanno ad attenuarsi tra il tardo mattino e il primo pomeriggio, anche se qualche rovescio o breve temporale riuscirà a sconfinare fino alla Campania, Molise e ala Puglia. Nulla di fatto all'estremo Sud, con prevalenza dell bel tempo. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la tendenza per il weekend clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario acquisite e rielaborate da 3BMeteo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati