7 marzo 2018
ore 16:35
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

Selvino (BG)
Selvino (BG)

AGGIORNAMENTO ORE 15

La perturbazione che da inizio giornata ha raggiunto l'Italia si è intensificata con il passare delle ore, soprattutto sulle regioni centro-meridionali tirreniche. Ma andiamo con ordine.

NORD. In Liguria rovesci interessano soprattutto le zone interne del Genovese e quelle montuose al confine tra Imperiese e Savonese, mentre sul resto del Nordovest, sottovento alle Alpi, i fenomeni sono prevalentemente assenti. L'instabilità prende forma dalla Lombardia verso est. Rovesci sparsi quindi tra Lombardia e Triveneto, con fenomeni nevosi sulle Prealpi bergamasche e bresciane anche fino a 600m di quota durante le fasi più intense, tanto che oltre i 1000m si segnalano accumuli di circa 10cm, superiori salendo ulteriormente di quota. Qualche rovescio inoltre sul Triveneto, in particolare in prossimità delle zone alpine e alcuni fiocchi in Trentino AA dai 1000m. Fenomeni in attenuazione in Emilia Romagna, dopo l'instabilità che in mattinata ha attraversato la regione da ovest ad est.

NEVICA
NEVICA

Fotosegnalazione di Cima sole
Fotosegnalazione di Cima sole

Fotosegnalazione di Palu' di madonna di campiglio
Fotosegnalazione di Palu' di madonna di campiglio

CENTRO. Insistono i temporali in Sardegna con accumuli oltre 40mm sul Sassarese, oltre 30mm sull'Oristanese. Decisa intensificazione dell'instabilità sulle peninsulari tirreniche con piogge e temporali, dopo le grandinate del primo mattino in Toscana nella Lucchesia. Nel primo pomeriggio segnaliamo altri temporali sul Lazio (Frusinate, Provincia di Roma orientale, Monti Prenestini, Reatino meridionale), altri sono sconfinati a Marche ed Umbria.

SUD. Situazione più tranquilla sulle regioni meridionali nonostante l'aumento della nuvolosità sulle regioni occidentali, ma con qualche fenomeno limitato prevalentemente alla Campania.

Meteo mercoledì
Meteo mercoledì

SITUAZIONE. Inserita nel flusso di correnti umide ed instabili occidentali di origine atlantiche una nuova perturbazione sta transitando sull'Italia e determina fenomeni sparsi su alcune regioni. Tra queste si segnalano in particolare Lombardia, interessata tra l'altro da rovesci di neve sulle Prealpi anche fino a 600m, con una decina di centimetri di accumulo oltre i 1000m.

Poi le Alpi centro-orientali, il Levante Ligure e l'Emilia Romagna per il Nord. Rovesci in Emilia Romagna, specie  in prossimità della costa e sulla fascia appenninica, dove nevica oltre i 1200m circa. Al Centro tempo in peggioramento in Sardegna con temporali sul versante occidentale e accumuli pluviometrici dalla mezzanotte fino a 30mm sull'Oristanese, oltre che sul Toscana, interne marchigiane, Umbria e Lazio.

GRANDINE IN TOSCANA. Qui gli accumuli raggiungono gli 80mm nella Lucchiesia, dove in mattinata si sono avuti temporali forti e grandinigeni. Ne sono conseguiti rallentamenti nella circolazione stradale tra la Valle del Serchio e la Versilia, dove la grandine ha ricoperto per alcune ore tetti, campi e strade.

Qualche rovescio infine su interne laziali, campane e calabre, dove il peggioramento si concretizzerà in giornata. Ecco l'evoluzione previste per le prossime ore:


METEO MERCOLEDI' - Nuova perturbazione in transito con piogge e rovesci sparsi, specie Nordest, Lombardia, Levante ligure, regioni tirreniche e Sardegna, su quest'ultime due anche con alcuni temporali. Quasi interamente saltato il Nordovest, sottovento alle Alpi. Maggiori schiarite su adriatiche e versanti ionici con tempo più asciutto, sebbene tendenza a qualche locale pioggia verso fine giornata. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti