29 ottobre 2018
ore 17:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 34 secondi
 Per tutti

Una nuova e particolarmente intensa perturbazione sta aggredendo lo Stivale a partire dal Nordovest ma con fenomeni in rapida estensione verso est. Praticamente tutto lo Stivale è sotto il maltempo, ma la situazione più critica al momento è in Veneto. L'Adige è cresciuto da 70 a 400 cm nelle ultime 24 ore, con la portata del fiume che è salita da  155 a 1127 metri cubi al secondo. Scuole chiuse oggi praticamente in tutta la regione ad eccezione delle provincie di Treviso e Verona. Esondati Avisio, Brenta e Levico.

In Alto Adige situazione critica al Brennero, dove domenica si è stati costretti a chiudere l'autostrada a causa di una frana. Riaperta parzialmente lunedì mattina ma solo parzialmente, con un'unica corsia. 

Situazione critica nel Friuli, anche in questo caso con molte scuole che rimarranno chiuse, esondazioni,  smottamenti e cadute di alberi che hanno provocato alcuni black out nella giornata di domenica. Scuole chiuse anche martedì nel Friuli a causa della prosecuzione della pesante ondata di maltempo che sta mettendo in ginocchio la regione. Nella Carnia la situazione è particolarmente grave a causa di frane e strade interrotte che hanno portato all'isolamento della Valcellina. Il Cellina è esondato nel Pordenonese alla confluenza con il Varma. Strettamente monitorata la Diga di Barcis che rischia di tracimare. Anche il tagliamento rimane sotto stretta osservazione perchè sta per esondare in più punti.

 Il maltempo ha raggiunto anche l'Emilia Romagna mentre nella mattinata di lunedì inizia a concedere una tregua in Lombardia, grazie all'allontanamento della prima perturbazione verso est. 

La nuova perturbazione distribuisce piogge diffuse nella mattinata di lunedì al Nordovest con piogge dalla Liguria di Ponente al Piemonte e la Valle d'Aosta e la neve che cade sulle Alpi dai 1800m circa. Scuole chiuse in Piemonte nell'Alessandrino, a causa delle forti piogge di domenica e le nuove previste per lunedì.

Scuole chiuse in tutta la Liguria ad eccezione dei comuni di Spotorno e Albisola. Chiusa l'Aurelia ad Arenzano fino a fine ondata di maltempo, una frana a Voltri ha richiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco, mentre quattro famiglie sono state sfollate a Staglieno a causa di uno smottamento. Si segnala inoltre il forte vento che soffia sulla costa ha sradicato alberi e fatto crollare cartelloni. Nel porto di Genova il forte vento mette in difficoltà le navi che fanno manovra. In mattinata forti piogge e temporali si sono scaricati sulla Riviera di Levante e sul relativo entroterra. Si segnala anche una tromba d'aria nello Spezzino, grandine, mareggiata e problemi nella circolazione ferroviaria per detriti caduti sui binari che hanno portato all'interrizione della linea alle 9,30. Allagati i sottopassi a Monterosso e Cinque Terre. Il Sindaco di Monterosso ha ordinato l'evacuazione di abitazioni, negozi e seminterrati.

Piogge anche al Centro-Sud, in particolare su Lazio e Campania ma con fenomeni che sconfinano a tratti fin su Marche e Abruzzo. Nel frattempo si è attenuato il maltempo sul versante ionico, anche se rimane critica la situazione soprattutto sulla Sila, dove domenica sono caduti fino a 360mm di pioggia in 24 ore. Maltempo anche in Sardegna, per il fronte che ha raggiunto l'isola a partire dal versante occidentale provocando temporali e grandine, come successo ad Alghero.

Scuole chiuse oggi nel Livornese e Grossetano. Nella giornata di domenica il forte vento ha provocato ingenti danni anche in Puglia, a Manduria crollati alcuni tratti di mura su auto parcheggiate e sradicati cartelloni, come testimoniano le immagini qui sotto.

PROSSIME ORE. Maltempo al Nord con piogge abbondanti e persistenti in Liguria e a ridosso dell'arco alpino, in estensione entro sera a basso Veneto ed Emilia Romagna e neve sulle Alpi oltre 2000/2400m ma in calo in serata fino a 1500/1700m. Maltempo diffuso anche al Centro-Sud e Sardegna con piogge e temporali soprattutto sul versante tirrenico peninsulare, ma ad eccezione di Puglia, ioniche e sud Sicilia dove rimarrà asciutto. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Per le allerte previste clicca qui

Per l'archivio dei nostri articoli clicca qui

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati