16 novembre 2021
ore 23:46
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
6 minuti, 14 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo diretta Italia
Cronaca meteo diretta Italia

ORE 21:00 ALLAGAMENTI NELLE MARCHE. Non solo in Sicilia si registrano forti piogge e temporali con disagi, anche su altre zone d'Italia la situazione non è delle migliori, in particolare sulle Marche dove le precipitazioni cadono abbondantemente da parecchie ore e si segnalano diffusi allagamenti. Toccati i 170mm nella città della fisarmonica, a Castelfidardo, in provincia di Ancona. Nel frattempo un forte temporale si sta abbattendo sullo stretto di Messina, coinvolgendo in modo particolare la provincia di Reggio Calabria. Altri temporali tra Catania, Siracusa e Ragusa, al largo del golfo di Salerno e sulla Basilicata.

ORE 20:00 GRANDINE E TEMPORALI SULLA SICILIA ORIENTALE. Il maltempo si sposta verso Est. In queste ore i forti temporali stanno interessando maggiormente il catanese, messinese, ragusano e siracusano. Ecco un video della grandinata a Catania. Attenzione nelle prossime ore anche sulle Calabria Ionica e meridionale.

ORE 18.00 ANCORA TEMPORALI E NUBIFRAGI IN SICILIA, ALTRI 2 TORNADO A LICATA, ALLUVIONE A TERMINI IMERESE: l'intenso fronte temporalesco continua la sua lenta marcia verso levante coinvolgendo gradualmente anche le province orientali. Forti temporali si stanno abbattendo su Licata, Gela, Ragusa e sono in veloce marcia verso Siracusa e Catania. Gli apporti pluviometrici notevoli hanno determinato un'alluvione lampo a Termini Imerese dove sono caduti oltre 100mm di pioggia in circa due ore, il torrente Barratina è tracimato allagando strade e campagne. Nella zona di Licata si sono sviluppati altri due tornado (sono finora 5 tornado).

MALTEMPO SARDEGNA, ALLAGAMENTI IN GALLURA. Il maltempo non ha dato tregua per tutta la giornata sulla Gallura, nel nord della Sardegna. Una serie di rovesci e temporali si sono susseguiti da inizio giornata andando ad aggravare una situazione già critica per le abbondanti piogge degli ultimi giorni e ne sono conseguiti crolli, smottamenti e allagamenti, soprattutto a Olbia, Padru e Monti.

PIOVA SULLA VAL PADANA CENTRALE. Il fronte in risalita da sud si è esteso dalle regioni centrali a buona parte di quelle settentrionali e nel corso del pomeriggio le piogge si sono intensificate sulla Val Padana centrale. Piove su Lombardia, Emilia Romagna e Veneto occidentale, ma anche sul Levante Ligure. Si tratta però di precipitazioni di debole o moderata intensità, ma piuttosto estese.

SARDEGNA, SI INTENSIFICA IL MALTEMPO SUL CAGLIARITANO. Il ramo orientale dello stesso fronte che sta interessando la Sicilia è in azione nel sud della Sardegna e ha raggiunto il Cagliaritano orientale con rovesci e temporali che si intensificano nel corso del pomeriggio. Accumulati oltre 50mm di acqua nelle ultimissime ore, mentre un'altra area di instabilità insiste da questa mattina nel nord della regione, con frequenti temporali che sconfinano alla costa occidentale.

SI INTENSIFICANO I TEMPORALI SULL'OVEST DELLA SICILIA, TROMBE MARINE NEL SETTORE OCCIDENTALE. Una cella temporalesca in azione tra le due isola maggiori sta dando luogo al clou dei suoi fenomeni in mare aperto, ma il ramo più occidentale del fronte ha coinvolto dal tardo mattino la Sicilia occidentale. Rovesci e temporali sono in azione su Trapanese, Palermitano e Agrigentino occidentale, con fenomeni che si concentrano prevalentemente sulle zone interne. Sulla costa trapanese all'altezza di Selinute è stata avvistata una tromba marina, con un breve ma violento temporale accompagnato da grandine. Quasi contemporaneamente altre due trombe marine hanno interessato il Palermitano (zona di Bisacquino) e Sciacca, nell'Agrigentino, anche in questo caso con grandine, colpi di vento e alcuni danni.

ANCORA PIOGGE SU CENTRO ITALIA E NORDEST. Il fronte che risale lo Stivale continua a provocare piogge diffuse sulle regioni centrali che hanno ormai conquistato anche il Nordest in mattinata, in particolare la pianura veneta ma anche l'Emilia orientale. Piogge anche in toscana, ma è tra Abruzzo settentrionale e basse Marche che si sono avuti fino ad ora i fenomeni più intensi, con accumuli pluviometrici che dalla mezzanotte superano i 130mm ad Ascoli Piceno ei 100mm nel Pescarese.

PIOVE INTENSAMENTE TRA MARCHE E ABRUZZO. E' fino ad ora la zona più soggetta al maltempo quella del medio Adriatico tra Marche e Abruzzo settentrionale. Piogge battenti stanno coinvolgendo infatti Teramano, Piceno e Maceratese, con accumuli pluviometrici che raggiungono i 65mm dalla mezzanotte sui Sibillini.

SITUAZIONE. Nella giornata di oggi un vortice rimane in azione un vortice pressoché stazionario tra Sardegna e Tunisia, da cui si dipartono impulsi di instabilità che risalgono lo Stivale distribuendo nuovi episodi di maltempo, a tratti anche intenso. In particolare uno sta scorrendo da sud verso nord sulle regioni centro-meridionali e raggiunge anche l'Emilia. Un altro interessa la Sardegna con alcuni rovesci o temporali, destinati ad intensificarsi nelle prossime ore. Si nota inoltre l'azione di un ultimo sistema frontale sullo Ionio, che impegna con qualche fenomeno sparso il Salento.

MALTEMPO SULLE REGIONI CENTRALI. Il fronte principale sta impegnando in avvio di giornata le regioni centrali ma anche la Campania e il Molise e risulta più attivo sul versante adriatico dove si registrano piogge piuttosto intense tra Marche e Abruzzo. Nel Pescarese si sono avuti intensi rovesci nella notte, con accumuli pluviometrici che hanno sfiorato i 100mm su alcune zone dell'entroterra. Ultimamente le precipitazioni si sono attenuate, ma il grosso del maltempo si sta concentrando tra Abruzzo settentrionale e basse Marche, con valori prossimi ai 50mm sul Maceratese. Piove anche su Lazio, Umbria e bassa Toscana, ma con fenomeni che si fanno più deboli verso la costa tirrenica.

PIOGGE SULLA ROMAGNA. Il ramo settentrionale dello stesso fronte risale verso nord e raggiunge la Romagna, anche se si tratta di piogge più deboli e discontinue, ma che risalendo verso nord oltrepassano il Delta e sconfinano alla costa veneta.

TEMPORALI IN SARDEGNA. L'altro fronte che si snoda dal vortice afro-mediterraneo coinvolge la Sardegna con nuovi rovesci anche temporaleschi che si stanno scaricando sulle aree settentrionali dell'isola, tagliandola da est ad ovest da una costa a all'altra.

QUALCHE ROVESCIO SUL SALENTO. Anche sull'estremo sudest dello Stivale ritroviamo qualche fenomeno di instabilità, legato alla parte periferica di un nucleo temporalesco in spostamento dallo Ionio verso la Grecia.

METEO PROSSIME ORE. Maltempo sulle regioni centro-meridionali peninsulari ad eccezione della Calabria dove si avranno schiarite. Piogge e rovesci più diffusi su Lazio, Campania, Abruzzo, Molise, Umbria, Toscana interna e Romagna, in estensione all'Emilia in giornata ed entro sera anche a gran parte del Nord Italia ad eccezione dell'arco alpino e del Ponente Ligure, dove permarranno parziali schiarite; fenomeni anche intensi in giornata, soprattutto sulle Marche, anche con possibili nubifragi; contemporanea attenuazione delle piogge da sud su Lazio ed Abruzzo. Qualche spruzzata di neve sull'Appennino centrale dai 180/2000m, in risalita in giornata. Instabile anche in Puglia con piogge e rovesci che tenderanno a concentrarsi soprattutto sul Golfo di Taranto. Piogge e temporali in Sardegna, tendenti a divenire più intensi sul versante tirrenico, qualche rovescio in Sicilia, specie in serata sul Trapanese e sul versante ionico. Venti tesi orientali. Temperature in calo. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per i giorni successivi clicca qui.

Meteo Italia martedì
Meteo Italia martedì

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati