2 ottobre 2020
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
8 minuti, 18 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo maltempo Italia
Cronaca meteo maltempo Italia

AGGIORNAMENTO, PIOGGE MOLTO INTENSE SUL PIEMONTE, RISCHIO ALLUVIONALE, CRITICITA' A CONFINE CON LA FRANCIA - Si entra nell'apice di questa acuta fase di maltempo per il Nordovest con le piogge che si stanno intensificando su tutto il Nordovest. Sul Piemonte si superano già picchi di oltre 200-300mm in particolare sulle Alpi Marittime (a Limone Pancani si sfiorano addirittura i 400mm!), oltre 100-150mm sul Verbano-Cusio-Ossola. Accumuli destinati rapidamente ad aumentare nelle prossime ore per via di ulteriori intense precipitazioni. E' concreto il rischio alluvionale sul Piemonte, in particolare sul VCO. Già pesanti criticità si registrano sulle aree a confine con la Francia: disagi soprattutto nella zona della valle Roja, dove, dopo la frana di questa mattina registrata a San Dalmazzo di Tenda, si è registrato un secondo smottamento fra Tenda e la stazione di Vievola. Collassata anche una parte di carreggiata sopra il Ponte di Scara; la strada statale 20 è chiusa al transito a partire dal chilometro 102, nel comune di Limone Piemonte; il tunnel di Tenda è provvisoriamente chiuso al traffico. Frane anche nel novarese, tra Stresa e Someraro, con strada chiusa al traffico. Nel frattempo la Francia meridionale e la Costa Azzurra sono colpite da alluvioni con dispersi.

FIUME SESIA A LIVELLI DI PERICOLO! - Situazione pesante anche nella zona della Val Sesia, l'omonimo fiume è già a livello di pericolo a 5,23 metri ma in aumento. Qui il rischio alluvionale è davvero concreto considerando le forti precipitazioni ancora previste per le prossime ore.

CRITICITA' ANCHE IN LIGURIA, BURRASCHE DI VENTO, SI PREPARANO SACCHI DI SABBIA - Continua a piovere intensamente anche in Liguria con picchi locali di oltre 200mm. Sono in atto vere e proprie burrasche di vento, con raffiche di Scirocco anche di oltre 100km/h e danni a diverse strutture; violente le mareggiate lungo la Riviera. A Ventimiglia un platano si è abbattuto su auto in sosta. Previste altre forti piogge, con rischio idrogeologico e possibili frane ed esondazioni. Il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco ha firmato una richiesta diretta alla Prefettura per la fornitura e la distribuzione urgente di ulteriori sacchi di sabbia oltre a quelli già in dotazione del Comune.

FORTI PIOGGE ANCHE IN LOMBARDIA, VENETO, FRIULI, TRENTINO E LUNIGIANA - Il maltempo imperversa anche sul resto del Nord con picchi di oltre 100mm sull'alta Lombardia, oltre 60-70mm su Trentino, Prealpi venete e alto Friuli, mentre sulla Valpadana infuriano i venti di Scirocco con raffiche localmente superiori ai 60-70km/h. Un albero è caduto su un'auto in transito, a causa del maltempo, a Casorate Sempione (Varese), lungo la SS 33 del Sempione nel varesotto. Punte di oltre 100mm si registrano anche in Lunigiana.

AGGIORNAMENTO. MAREGGIATA IN LIGURIA - Lo Scirocco soffia impetuoso sulla costa ligure e provoca un netto incremento del moto ondoso. Dopo le forti piogge si segnala anche la mareggiata che sta prendendo piede, in particolare a Sestri Levante, nella zona di Genova.

CRESCE IL LIVELLO DEI CORSI D'ACQUA - Le forti piogge che stanno interessando il Piemonte provocano l'ingrossamento dei corsi d'acqua su alcune zone. Coinvolto l'Alessandrino dove gli accumuli pluviometrici sfiorano i 150mm sul Tortonese e alcuni corsi d'acqua stanno allagando le adiacenti sedi stradali. Situazione simile nel Verbano con il San Bernardino e il Toce che hanno raggiunto il livello di pre-soglia. 

AGGIORNAMENTO ORE 15,55. ACQUA ALTA A VENEZIA - L'intenso flusso di Scirocco è causa anche di un progressivo innalzamento della marea sulla Laguna Veneta, con picchi che alle ore 12 circa hanno raggiunto i 105cm. Si prevede però un'ulteriore picco nella giornata di domani, sabato, con 135cm sempre intorno alle 12 con il 52% della viabilità pedonale che verrà allagato.

AGGIORNAMENTO ORE 15. MALTEMPO IN INTENSIFICAZIONE IN PIEMONTE - La perturbazione sta entrando nel vivo anche sul resto del Nordovest, dopo il forte maltempo che interessa dalle prime ore del giorno la Liguria. In particolare intense precipitazioni interessano ormai tutto il Piemonte, anche se gli accumuli più importanti si registrano sull'Alessandrino e sull'alto Piemonte. Si segnalano valori parziali fino a 120mm sul Tortonese nelle ultime 24 ore, 100mm sul Verbano.

FRANE SULL'ENTROTERRA LIGURE - In Liguria il maltempo si è attenuato sulla costa ma si è concentrato sulle zone interne, in particolare su quelle di Genova. Qui nuove frane hanno coinvolto le zone appenniniche, oltre a quella di questa mattina a Casarza, nei pressi di Sestri Levante.

AGGIORNAMENTO ORE 12,15. PIOGGE IN INTENSIFICAZIONE SUL RESTO DEL NORD - La perturbazione sta estendendo i suoi effetti a gran parte delle regioni settentrionali, oltre a Liguria e Triveneto, già interessate dal maltempo dalle primissime ore della giornata. Piogge insistenti coinvolgono Piemonte orientale e meridionale, ovest Lombardia ed ovest Emilia, mentre insistono sulla fascia pedemontana e prealpina orientale. Accumuli pluviometrici che vanno verso i 40mm sulla zona di Parma, sia appenninica che pianeggiante.

AGGIORNAMENTO ORE 12. SCIROCCO IMPETUOSO IN LIGURIA - Il maltempo è accompagnato da forti venti in Liguria le cui raffiche hanno raggiunto gli 80km/h a Lavagna, sulla costa. Nell'entroterra punte di 85km/h a Sassello (SV) e Monte Laghicciola (Fontanigorda - GE). Intanto prosegue la fase di tregua delle precipitazioni lungo la costa, con i fenomeni che si concentrano all'interno. Punte di 70km/h sul Ponente, a Loano (SV).

TERMOMETRI IMPAZZITI AL SUD - Gli effetti dello Scirocco non si limitano a produrre maltempo al Nord, ma anche a far impennare i termometri al Sud. In Sicilia si registrano punte di 28°C sul Palermitano e sul Messinese tirrenico, 29°C in Calabria sul Vibonese.

AGGIORNAMENTO ORE 10,25. TREGUA DELLE PIOGGE SULLA COSTA LIGURE - L'intenso flusso di correnti di Scirocco che sferza la Liguria sta concentrando i fenomeni ora sulle zone dell'entroterra tra il Genovese e il Ponente, con i fenomeni che hanno agguantato il basso Piemonte, Pavese ed ovest Emilia. Mentre in corrispondenza della costa ligure si osserva una tregua delle precipitazioni, dopo gli ingenti accumuli della notte. La situazione rimane comunque di massima allerta e le scuole a Sestri Levante oggi sono rimasta chiuse, a differenza invece del capoluogo regionale dove le lezioni si tengono regolarmente. L'area più colpita rimane quella tra Sestri e Riva Trigoso; qui il Sindaco Valentina Ghio ha chiesto ai residenti di non uscire di casa se non strettamente necessario.

AGGIORNAMENTO ORE 9. Una profonda depressione atlantica in arrivo dalle Isole britanniche si sta scavando in Francia sulla Bretagna con minimo di pressione fino a circa 965hPa e dal suo centro si diparte un'intensa perturbazione che ha raggiunto il Nord Italia con fenomeni anche di forte intensità.

LIGURIA - Piogge e rovesci stanno interessando già Triveneto ma soprattutto la Liguria, ed in particolare la zona orientale di Genova con temporali e nubifragi violenti che in poche ore hanno accumulato fino a 230mm di pioggia nei pressi di Sestri Levante. Molto ingrossati i corsi del Petronio e del Gromolo, ormai in situazione critica. Allagamenti tra Chiavari, Sestri e Casarza Ligure, mentre si segnala una frana a Bargone, nel comune di Casarza. A Chiavari è esondato l'Entella allagando alcune strade della città. Allagamenti sull'A7 e coda di 3km per incidente. Intanto soffia sostenuto lo Scirocco sul Mar Ligure con raffiche che arrivano già a 60km/h.

Frana a Bargone - Casarza (GE). Fonte: Genova Today
Frana a Bargone - Casarza (GE). Fonte: Genova Today


Situazione sotto controllo sul resto del Nord Italia, nonostante le piogge via via più consistenti, con accumuli pluviometrici fino a 20/25mm sia sul Lago Maggiore che sulle valli bergamasche e pedemontana bresciana. Piogge per il momento ancora assenti su gran parte del Piemonte centrale e della Lombardia, prevale il bel tempo invece sul resto d'Italia. 

MOLTO MITE ALL'ESTREMO SUD - Le correnti calde che affluiscono dai quadranti meridionali stanno innalzando le temperature al Sud Italia, dove già al primo mattino si registrano valori intorno a 23°C su Sicilia e bassa Calabria, poco inferiori in Puglia. Ma vediamo il tempo della giornata:

METEO ITALIA VENERDÌ. La perturbazione entra nel vivo sulle regioni settentrionali, dove il tempo sarà in sensibile peggioramento. Piogge e rovesci anche di forte intensità interesseranno già in mattinata la Liguria accompagnati da violenti temporali. Maltempo già dal mattino sul Triveneto con fenomeni soprattutto a ridosso delle Alpi, anche con temporali. Sempre in mattinata rapida intensificazione del maltempo sul resto del Nordovest. Tra il pomeriggio e la sera attesi fenomeni molto intensi con nubifragi in Liguria tra Genovese e Ponente, in Piemonte tra Canavese e Verbano, compresa la Valle d'Aosta centro-orientale. Rovesci in arrivo su ovest Emilia, in prevalenza asciutto invece su Emilia orientale, Romagna e basso Veneto. La parte più avanzata del fronte coinvolgerà la Toscana con qualche rovescio più frequente sulla Versilia, anche intenso sulla Lunigiana. Sul resto d'Italia le ultime roccaforti dell'alta pressione manterranno tempo migliore, con cieli offuscati dal passaggio di stratificazioni alte e qualche addensamento in più sulle zone ioniche peninsulari, tanto che non sono esclusi locali isolati piovaschi sulla bassa Calabria e Salento. Temperature in calo al Nord ad eccezione della Romagna, in aumento al Centro e soprattutto al Sud. Venti da sud-sudest in deciso rinforzo e possibili mareggiate sulle coste esposte, specie in Liguria. Acqua alta sulla Laguna Veneta con picco di circa 105cm verso metà giornata. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per il weekend clicca qui.

Meteo Italia prossime ore
Meteo Italia prossime ore


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati