25 settembre 2020
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
8 minuti, 37 secondi
 Per tutti
Maltempo su gran parte d'Italia
Maltempo su gran parte d'Italia

AGGIORNAMENTO ORE 19:30 - TEMPORALI ANCORA FORTI, PUNTE DI 130mm: i fronti temporaleschi associati alla circolazione di bassa pressione organizzata attorno ad un minimo sul medio alto Tirreno continuano a bersagliare gran parte della Penisola con la sola esclusione dell'estremo Sud dove prevalgono ancora le schiarite. Superati i 130mm in Umbria nel Perugino e sul basso Friuli in provincia di Gorizia, oltre 110mm in Campania nel Salernitano ma gli accumuli sono notevoli un po' ovunque con le conseguenze che abbiamo elencato nei paragrafi precedenti. Si salvano ma solo per il momento la Sicilia e la Calabria dove il fronte transiterà nella notte. 

Intanto l'arrivo dell'aria fredda nord atlantica ha portato una considerevole diminuzione delle temperature al Centro Nord, diminuzione che in queste ore sta iniziando a interessare anche il Sud dopo i picchi di 35°C raggiunti in Sicilia. Un tonfo di anche oltre 10°C in meno rispetto a ieri su alcune zone della Valpadana dove mentre vi scriviamo i termometri sono spesso al di sotto dei 15°C con valori fino a 12°C nel Modenese. Freddo anche nelle valli della Toscana, in Umbria e nelle interne laziali con valori inferiori ai 13°C già sopra i 300m. Resiste qualche valore mite sul medio basso Adriatico, l'estremo Sud e la Sicilia ma dureranno poco.

AGGIORNAMENTO ORE 17:30 - MALTEMPO SENZA FINE DA NORD A SUD: forti rovesci, temporali e nubifragi continuano a spazzare l'Italia, in queste ore quattro fronti temporaleschi organizzati stanno agendo all'unisono su alto Tirreno, Umbria, Campania e Basilicata. Superati i 110mm di accumulo nel Genovese, nel Perugino, nel Salernitano. Davvero poche le regioni risparmiate dal maltempo. I temporali sono spesso stati accompagnati da grandinate e forti raffiche di vento, un breve ma intenso nubifragio nel primo pomeriggio ha colpito la città di Napoli con venti che hanno superato i 100km/h, moltissimi i danni con una ragazza che è rimasta anche ferita.



AGGIORNAMENTO ORE 16,35. ANCORA DANNI NEL VARESOTTO - Le forti raffiche di vento hanno causato ulteriori danni nel Varesotto, non lontano da Milanello come avvenuto già oggi. A Castelserpio è stato scoperchiato il tetto della scuola Guglielmo Marconi. E' stato richiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco per rimuovere le lamiere cadute a terra. Il fronte temporalesco intanto sta scaricando il grosso dei fenomeni su Piemonte sudorientale, Lomellina e Levante Ligure.

TEMPORALI AL CENTRO-SUD - Intanto insistono i temporali al Centro-Sud con fenomeni che interessano soprattutto Toscana interna, Marche, Umbria e parte di Lazio e Abruzzo. Contemporaneamente il fronte coinvolge molte aree del Meridione, tra cui Campania e Puglia.

NEVE SULLE ALPI - Nevica sulle Alpi lombarde fin verso i 1500-1600m ma a tratti più in basso sui confini retici: imbiancate località come Madesimo, Livigno e Foppolo; neve copiosa allo Stelvio, ma anche al Passo del Tonale. Fiocchi in Valle d'Aosta a La Thuile e Courmayeur, oltre che in Alto Adige dai 1300/1400m. 

AGGIORNAMENTO ORE 15,30. VENTO FORTE A MILANELLO - Il forte temporale che si è scatenato sul Varesotto ha innescato un downburst a Milanello che ha provocato la caduta di un albero sul viale che conduce al centro sportivo in cui erano in corso gli allenamenti del Milan, proseguiti pio al chiuso in palestra. Il centro rimane al momento isolato, in attesa della rimozione dell'albero.

UNA VITTIMA NEL VARESOTTO - E' stato ritrovato morto il runner disperso da ieri nel Varesotto, in seguito ai forti fenomeni di giovedì nella zona di Luvinate. L'atleta potrebbe essere stato sorpreso dal forte temporale che ieri ha provocato allagamenti e smottamenti, e potrebbe essere caduto o essere stato travolto dall'acqua (Fonte: ANSA).

RAFFICHE OLTRE 100KM/H - Un furioso Libeccio sta spazzando gran parte d'Italia con raffiche che superano i 100km/h in Toscana sul Pisano, nel Lazio su Viterbese e Reatino. Forti raffiche intorno a 100km/h anche a Napoli, responsabili di diversi danni anche nel centro della città. Al Nordovest invece stanno subentrando intensi venti di fohn al seguito del fronte, che sferzano il Torinese con raffiche fino a 90km/h.

AGGIORNAMENTO ORE 12,30. DANNI E DISAGI NEL VARESOTTO - Il passaggio del forte fronte temporalesco su parte del Nordovest è risultato molto attivo al confine tra Piemonte e Lombardia e accompagnato da violenti temporali con grandine. Coinvolti Biellese, Novarese, Vercellese e Varesotto, settore quest'ultimo in cui si sono avuti diversi danni e disagi con numerose chiamate alla centralina dei Vigili del Fuoco. A Castelveccana due persone sono state tratte in salvo perché bloccate nella loro abitazione invasa da detriti e fango. Allagata la Statale 394 a Luvinate, una pianta di grandi dimensioni è caduta sullo svincolo autostradale di Albizzate Solbiate-Arno, divelta dalle raffiche di vento.

GRANDINATE TRA ARETINO E PERUGINO - Una cella temporalesca piuttosto violenta interessa anche parte del Centro Italia tra Toscana e Umbria, con grandinate segnalate tra Aretino e Perugino. Già nella notte la zona di Arezzo era stata colpita da forti temporali che hanno provocato la caduta di alberi, allagamenti e danneggiato alcuni tetti, tanto che diverse sono state le chiamate ai Vigili del Fuoco.

AGGIORNAMENTO ORE 10,50. NEVE SU OVEST ALPI - L'ingresso dell'aria fredda si inizia ad avvertire sulle zone alpine occidentali, dove le temperature stanno subendo una brusca diminuzione e con esse anche la quota neve. Imbiancato il Sestriere con fiocchi scesi fin verso i 1700m, circa 1800m in Valle d'Aosta.

FORTI TEMPORALI TRA ALTO PIEMONTE E ALTA LOMBARDIA - Un'intensa linea temporalesca sta attraversando il nordovest con traiettoria ovest-est e ha scaricato temporali anche di forte intensità sull'alto Piemonte nella zona del Verbano e la sponda lombarda del Lago Maggiore, con accumuli pluviometrici che toccano i 50mm. Altri rovesci e temporali, di minore intensità, impegnano pedemontane lombardo-venete e Friuli VG.

TEMPORALI SUL MEDIO-BASSO TIRRENO, TROMBA MARINA A SALERNO - La parte più avanzata del fronte sta impegnando il settore centro-meridionale tirrenico con rovesci e temporali che dalla Sardegna hanno raggiunto basso Lazio e Campania, accompagnati da raffiche di vento di Libeccio. Una tromba marina è stata avvistata in mattinata sulla costa di Salerno, dissoltasi subito dopo aver toccato terra e dopo aver provocato anche anche alcuni danni.

NELLA NOTTE TROMBA MARINA A GENOVA - Nella notte appena trascorsa forti temporali hanno coinvolto il Genovese, accompagnati da una tromba marina che ha raggiunto la costa con raffiche di vento che hanno divelto alcuni cartelli e pali nella zona di levante.

AGGIORNAMENTO ORE 9. Pilotata da una profonda depressione che si sta scavando dal Nord Atlantico verso il Mediterraneo centrale un'intensa perturbazione sta transitando sull'Italia interessando soprattutto le regioni centro-settentrionali dando luogo a condizioni di tempo localmente molto perturbato, con piogge  temporali anche di forte intensità, oltre ad un calo delle temperature che si inizia ad avvertire sulle zone alpine.

AL NORD 100MM IN LIGURIA E FRIULI - Nella notte forti rovesci e temporali hanno interessato la Liguria nella zona di Genova, con accumuli pluviometrici che sull'entroterra hanno sfiorato i 100mm. Temporali i stanno scaricando nelle prime ore del mattino sull'alto Piemonte tra il Verbano e il confine lombardo, mentre rovesci transitano sulle Alpi occidentali al confine con la Francia e in Valle d'Aosta, dove inizia ad avvertirsi l'effetto dell'aria più fredda in arrivo e le temperature sono in picchiata. Alle prese con fenomeni temporaleschi anche l'estremo Nordest ed in particolare il Friuli VG, dove i forti temporali notturni hanno accumulato fino a 110mm di pioggia nel Goriziano. Si sono attenuati i temporali in Piemonte, dopo i nubifragi che nella giornata di ieri hanno coinvolto parte del Monferrato, ed in particolare la Val Bormida, con conseguenti allagamenti.

TEMPORALI IN SARDEGNA - In Sardegna forti temporali stanno bersagliano le aree centro-settentrionali dell'isola con traiettoria ovest-est ed accumuli pluviometrici che raggiungono l'apice tra Sassarese e Nuorese con valori tra 30 e 40mm.

FENOMENI INTENSI SUI SIBILLINI - Sulle zone peninsulari rovesci sull'alta Toscana e sulle zone interne tra lazio, basse Marche ed Abruzzo. Particolarmente colpita la zona dei Monti Sibillini al confine tra Marche ed Umbria, dove si registrano punte di oltre 60mm di accumulo pluviometrico.

IL FRONTE RAGGIUNGE PARTE DEL SUD - I primi fenomeni legati alla nuova perturbazione iniziano a sconfinare alle regioni meridionali coinvolgendo Campania, alta Puglia e Basilicata ed in particolare il Salernitano, dove forti temporali notturni hanno portato l'accumulo di pioggia oltre i 70mm e una tromba marina è stata avvistata poco al largo della costa al primo mattino.

METEO PROSSIME ORE. La perturbazione proseguirà la sua corsa verso sudest e il tempo si manterrà instabile o perturbato su parte del Nord, in particolare su est Liguria, Lombardia e Triveneto, con piogge e temporali anche forti nel pomeriggio a ridosso dei rilievi e con locali grandinate e nubifragi. Fenomeni in sconfinamento entro sera all'Emilia Romagna. Contemporaneamente schiarite subentreranno sulle pianure del Nordovest. L'ingresso dell'aria fredda che spinge il fronte determinerà l'abbassamento della quota neve sulle Alpi fin verso i 1100/1300m in serata. Sul resto d'Italia esposte al maltempo saranno soprattutto Sardegna e Tirreno, dove avremo piogge e temporali anche intensi soprattutto dal pomeriggio sulle regioni del versante tirrenico dove si potranno avere grandinate e locali nubifragi. Rimarranno più riparate le regioni adriatiche e quelle ioniche, con maggiori schiarite salvo qualche rovescio in sconfinamento in giornata all'Adriatico centrale. In serata alcuni temporali in transito anche in Puglia. Temperature in calo al Nord e sulle tirreniche. Venti forti di Libeccio tendenti a Maestrale in Sardegna, raffiche di fohn in arrivo al Nordovest. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per l'evoluzione per il weekend clicca qui.

Meteo Italia prossime ore
Meteo Italia prossime ore


Danni a Salerno
Danni a Salerno



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati