7 febbraio 2021
ore 23:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 58 secondi
 Per tutti
Meteo domenica 7 febbraio
Meteo domenica 7 febbraio

AGGIORNAMENTO ORE 20:30 - La perturbazione che sta attraversando le nostre regioni sta determinando ancora condizioni di maltempo a carattere sparso, in particolare al Nord e sulle regioni tirreniche maggiormente interessate dalle precipitazioni. Rimane sempre il Friuli VG la zona più coinvolta con fenomeni piuttosto intensi a ridosso dei rilievi con accumuli fino a 180mm. Le precipitazioni hanno riguardato anche la Lombardia mentre dal pomeriggio i fenomeni si sono estesi maggiormente alle Tirreniche, alla Sardegna, alla Sicilia e alla Calabria. Nel salernitano uno smottamento si è verificato sulla strada provinciale 27nella frazione di Coperchia di Pellezzano, nel tratto di via Vittorio Emanuele senza però causare grosse problematiche. Qualche temporale ha raggiunto il trapanese e il vibonese. Sulle Alpi la neve è caduta in maniera abbondante dai 1000-1300. E' stata un'altra giornata piuttosto mite al Centro Sud per via dello scirocco in attenuazione. Punte di 28°C sono state registrare in Sicilia, 25°C in Sardegna e in Calabria

----------------------------------- 

AGGIORNAMENTO ORE 16:30 - PIOGGE AL NORD E TIRRENICHE, 140mm IN FRIULI, NEVE ABBONDANTE SULLE ALPI: nel corso delle ultime ore le precipitazioni associate al fronte atlantico giunto dalla Francia si sono estese a gran parte della Penisola eccetto che alle regioni del medio e basso versante Adriatico e lo Ionio dove il tempo sta per peggiorare. I fenomeni più intensi vengono registrati sul Friuli con accumuli dalla mezzanotte fino a 140mm sulla provincia di Udine. Piogge abbondanti anche sulla Lombardia con punte di 60mm in provincia di Como. Precipitazioni estese anche in Sardegna e sulle regioni tirreniche fino alla Calabria; 56mm in provincia di Pisa, 37mm in provincia di Roma, 31mm in provincia dell'Aquila. La neve cade abbondante sulle Alpi dai 1000-1300m, anche sotto gli 800-900m sull'Alto Adige con accumuli freschi superiori ai 20-30cm, fino a 50m sulle Alpi Carniche. 

Neve a Bormio
Neve a Bormio

In Appennino la quota è nettamente più elevata, anche oltre i 2000m a causa delle temperature molto miti. Proprio per quanto riguarda l'aspetto termico, si registrano infatti valori ancora superiori alle medie stagionali su tutto il Centro Sud con massime che hanno  toccato i 28°C sul messinese tirrenico e i 27°C sul Palermitano. Raggiunti i 24°C nel cosentino, 23°C nel foggiano, 21°C nel Pescarese. Da segnalare anche i venti forti meridionali con raffiche fino a 80km/h sulle regioni centrali tirreniche e sul Palermitano.

SITUAZIONE. Pilotata da una vasta depressione in arrivo dalla Francia una perturbazione atlantica ha raggiunto l'Italia a partire dalle nostre regioni nordoccidentali, dando luogo a un peggioramento con piogge e rovesci che nelle ultime ore si sono estesi a gran parte del Nord, isole maggiori e regioni tirreniche centro-settentrionali. La perturbazione è accompagnata da un intenso flusso di correnti di Scirocco che trasportano aria molto mite dal Sahara, responsabile di temperature elevate al Centro-Sud, ma anche di precipitazioni 'sporcate' dalla sabbia desertica.

FORTI PIOGGE NEL FRIULI. L'avanzamento del fronte verso est ha comportato una decisa intensificazione delle piogge sul Friuli VG in mattinata, in particolare a ridosso dell'arco alpino, con gli accumuli pluviometrici raggiungono i 60mm sulle Prealpi Carniche.

MALTEMPO SUL TIRRENO, TEMPORALI IN TOSCANA. Il maltempo più intenso si sta estendendo anche alle regioni tirreniche con rovesci diffusi e a tratti intensi su Toscana, Lazio, fino a Umbria e alta Campania. Celle temporalesche stanno coinvolgendo parte della Toscana, estesesi in mattinata dal Levante Ligure.

TEMPORALI GRANDINE, SABBIA E VENTO A GENOVA. La linea temporalesca sviluppatasi in mattinata sul Ponente Ligure si è rapidamente portata verso est raggiungendo il Genovese, dando luogo a fenomeni anche grandinigeni accompagnati da raffiche di vento fino a 70km/h e a sabbia del Deserto del Sahara contenuta all'interno dei fenomeni.

TEMPORALI IN LIGURIA. Si stanno intensificando nel corso del mattino i fenomeni in Liguria e sulla Riviera di Ponente si segnalano anche alcuni temporali, in particolare sull'Imperiese. i rovesci sono in movimento da ovest verso est e puntano ormai il Savonese.

NEVE SULLE ALPI MEDIAMENTE DAI 1000M. Sull'arco alpino le precipitazioni assumono carattere nevoso mediamente oltre i 1000m, anche se la quota è piuttosto variabile a seconda delle zone. Le nevicate sono in temporanea attenuazione nelle prime ore del mattino sulle Alpi occidentali, mentre si concentrano sul settore centro-orientale già a partire dal settore piemontese-lombardo fino a quello friulano. Si segnalano anche fenomeni di neve 'rossa' sulle Alpi, in particolare sul Piemonte, dove la presenza di sabbia proveniente dal Deserto del Sahara ne determina la colorazione.

PIOGGE IN VAL PADANA. A quote più basse piove e la Val Padana è alle prese con rovesci che fino ad ora si sono concentrati soprattutto sul settore centro-occidentale. Gli accumuli pluviometrici più rilevanti si registrano sulla Lombardia nordoccidentale, con punte anche superiori a 40mm dalla mezzanotte sulle Prealpi Comasche.

ROVESCI SUL MEDIO-ALTO TIRRENO. Il ramo più meridionale della perturbazione ha raggiunto le regioni tirreniche centro-meridionali con piogge e rovesci ormai estesi fino a Lazio e alta Campania. Rovesci anche in Sardegna e qualche piovasco che si spinge fin verso i settori occidentali della Sicilia.

CALDO AL CENTRO-SUD, MINIME DI 22°C IN SICILIA. Lo Scirocco soffia teso e trasporta aria molto mite che sul Sud Italia determina temperature praticamente primaverili. In particolare in Sicilia la colonnina questa notte non è scesa sotto i 22°C sul Palermitano, complici anche i venti di caduta dai rilievi retrostanti, mentre all'alba si registrano già valori di 24/25°C tra Palermitano e Messinese tirrenico. Nella notte la temperatura è temporaneamente salita fino a 22°C anche a Roma, prima di crollare in mattinata fino a 14°C per l'ingresso delle piogge.


PROSSIME ORE. Il maltempo interesserà le regioni settentrionali per gran parte della giornata, anche se al Nordovest si andrà verso un'attenuazione dei fenomeni con cessazione in serata. Fenomeni in attenuazione in serata anche su Emilia Romagna e basso Veneto, piogge che risulteranno più frequenti invece a ridosso delle Alpi centro-orientali e sul Levante Ligure. Neve sulle Alpi dai 1000/1200m in calo la sera a 800/1000m. Maltempo sulle regioni centro-meridionali tirreniche con piogge e rovesci anche temporaleschi, dapprima su Toscana e Lazio, ma in estensione entro sera a Campania e Calabria. Fenomeni più sporadici sul versante adriatico salvo qualche temporaneo sconfinamento in giornata a Marche e Abruzzo, mentre la sera peggioramento più generalizzato in Puglia. Quota neve inizialmente elevata in Appennino, ma in calo in giornata fino a 1300m in serata sulla dorsale settentrionale, 1700m su quella centrale. Piogge e rovesci in Sardegna, in attenuazione in serata, qualche pioggia in arrivo sulla Sicilia centro-occidentale. Venti tesi di Scirocco tendenti a disporsi dai quadranti occidentali. Temperature in calo al Centro-Nord. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati