25 giugno 2019
ore 22:10
di Francesco Del Francia
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

LA SITUAZIONE: Un promontorio altopressorio di matrice sub-tropicale tenderà a rinforzarsi, nelle prossime ore, tra Francia meridionale e Nordovest Italia determinando l'ingresso dell'isoterma +30°C ad 850 hpa sulla Francia e di una +28°C ad 850 hpa sul Piemonte. Questa massa d'aria tenderà poi a piegare verso SE, determinando il picco del caldo sulle regioni centrali tirreniche tra 27 e 28 giugno.



LE TEMPERATURE TRA 27 E 28 GIUGNO: Saranno proprio queste due giornate che faranno registrare i valori più alti sulla Toscana, con la probabile entrata di un'isoterma di +25°C ad 850 hpa. Si tratterà principalmente di un'ondata di caldo torrido, grazie ad una ventilazione al suolo mediamente nord-orientale sulle zone interne; brezze marittime pomeridiane si attiveranno invece solo sugli estremi settori occidentali. Nel corso di giovedì 27 spiccano i 39°C di Firenze, i 38°C di Prato, della Valdarno inferiore e delle piane grossetane. Venerdì 28 ritroveremo, con ogni probabilità, 40°C a Firenze e 39°C a Siena, ma anche circa 38°C ad Arezzo. Proprio nella città del Palio più famoso d'Italia si dovrebbe battere agilmente il record storico del mese di giugno che si aggira sui 37°C. Aggiungiamo inoltre, che la nottata a cavallo tra 27 e 28 risulterà particolarmente afosa specie sulle aree interne e fortemente urbanizzate con valori minimi che rimarranno quasi ovunque sopra i 23/24°C. Consigliamo di seguire tutti gli accorgimenti necessari, in special modo quelli riguardanti le categorie più a rischio.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati