2 dicembre 2017
ore 8:56
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

AGGIORNAMENTO ORE 19.40

Dego (SV)
Dego (SV)

NEVE SU OVEST PIEMONTE. E' sul Piemonte occidentale che si stanno verificando le precipitazioni più rilevanti, a carattere nevoso fino in pianura. Nevica infatti su tutta la fascia alpina dal settore delle Graie fino alle Marittime e Liguri, con fiocchi fino a quote di fondovalle e pianeggianti. In quota gli accumuli di neve fresca raggiungono i 15cm a circa 1500m sulle valli cuneesi, mentre sui fondovalle la strato di neve nuova oscilla intorno a 5cm. I fenomeni diventano sempre meno consistenti spostandosi verso est, con soltanto alcune pioviggini che hanno bagnato per ora Torino. Qualche debole nevicata anche sul Piemonte sudorientale.

Pont Canavese (TO)
Pont Canavese (TO)

Cuneo
Cuneo

FENOMENI IN ATTENUAZIONE IN LIGURIA. Si sono attenuati i fenomeni in su gran parte della Liguria, dopo la mattinata particolarmente movimentata. Qualche pioggia solo sull'Imperiese, con neve sulle colline dell'entroterra mediamente oltre i 300m di quota. Sul resto del Nord condizioni più asciutte, ad eccezione di alcuni rovesci sull'Emilia orientale in prossimità del Delta del Po.

Sul resto d'Italia si segnalano ancora piogge e temporali in Sardegna, prevalentemente occidentale, e le ultime piogge sul Sud peninsulare tra Calabria, Basilicata e Puglia

Masone (GE)
Masone (GE)

AGGIORNAMENTO ORE 8.00

PRIMI FIOCCHI IN PIEMONTE. Nel corso della mattinata i primi deboli fiocchi hanno fatto la loro comparsa in modo sparso sulla pianura piemontese, tendendo a concentrarsi soprattutto sul basso Piemonte, sule Alpi occidentali e sulla adiacente fascia pedemontana, fino a quote pianeggianti, imbiancando Cuneo città. Sulle valli cuneesi e torinesi meridionali lo spessore di fresca raggiunge già i 5-10cm dai 500m.

Dogliani (CN)
Dogliani (CN)

Torre Pellice (TO)
Torre Pellice (TO)

NEVE IN LIGURIA. La neve non ha risparmiato l'entroterra ligure, in particolare tra Savonese e Genovese, con qualche centimetro di fresca che imbianca il paesaggio a partire da quote di bassa collina, ma fiocchi che a tratti hanno raggiunto anche la costa tra Genova e Savona durante i fenomeni più intensi, imbiancando la spiaggia di Voltri.


TROMBA MARINA A SANREMO. In tarda mattinata una serie di trombe marine sono state avvistate poco al largo di Sanremo, sulla Riviera Ligure di Ponente, con coinvolgimento poco prima dell'ora di pranzo della zona centrale dove era presente un nutrito traffico di automobili e scooter, nonché di passanti, scatenando il panico. Il fenomeno è durato un minuto, quanto è bastato per scaraventare a terra scooter parcheggiati. Alcune persone sono state costrette ad aggrapparsi ai pali per resistere alla furia del veto. Numerosi danni a bar e ristoranti della zona.

Trombe marine a Sanremo (IM)
Trombe marine a Sanremo (IM)

NEVE SULL'APPENNINO EMILIANO. La perturbazione ha abbracciato anche la dorsale appenninica emiliana a quote molto basse, anche di fondovalle. I fenomeni sono stati circoscritti all'Appennino Bolognese e a quello Modenese, mentre sulle adiacenti pianure piove con temperature poco superiori allo zero. In alcuni tratti della pedemontana appenninica tuttavia la pioggia si è da poco trasformata in neve oltre i 100/200m, come nella zona di Bologna. Qualche fiocco infine anche sull'entroterra toscano al confine con l'Emilia.

Pavullo nel Frignano (MO)
Pavullo nel Frignano (MO)

Montepastore (BO)
Montepastore (BO)

PIOGGE AL SUD E SARDEGNA. Il minimo in prossimità della Corsica richiama un teso flusso umido e instabile occidentale verso la Sardegna, con temporali che dal mare raggiungono la costa tra Sassari e Oristano, dove gli accumuli pluviometrici raggiungono i 15mm. Il Meridione invece è ancora alle prese con un vecchio sistema frontale che scarica piogge diffuse tra Sicilia orientale, Calabria e localmente Basilicata, con la neve che cade sulla dorsale calabrese oltre i 1400m. I fenomeni più intensi hanno interessato soprattutto il Messinese tirrenico, dove gli accumuli dalla mezzanotte superano i 25mm.

PROSSIME ORE. Tra pomeriggio e sera i fenomeni si intensificheranno al Nord, in particolare al Nordovest, dove la neve cadrà a quote, spesso pianeggianti su Piemonte ed Emilia occidentale, mentre pioviggini sparse interesseranno il Nordest. In Sardegna è previste un'intensificazione dei fenomeni soprattutto sul versante occidentale, con temporali e neve in calo sull'entroterra fino a 900m. Variabilità asciutta al Centro, mentre al Sud andranno gradualmente attenuandosi i fenomeni seppur con qualche pioggia ancora sull'estremo Sud peninsulare e debole neve dai 1300/1400m.

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti