27 gennaio 2022
ore 16:57
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti

Se vi trovaste in un treno nella zona di Chicago in pieno inverno e affacciandovi dal finestrino vi capitasse di vedere andare a fuoco i binari, non preoccupatevi, è tutto assolutamente normale. La fredda città dello stato dell'Illinois affacciata sulle sponde del grande lago Michigan adotta questo sistema piuttosto sbrigativo e sicuramente poco ecologico per evitare incidenti sulle linee ferroviarie nel caso in cui la temperatura scenda sotto i -20°C. Il perché è presto detto, i binari dei treni sono fatti di acciaio e come tutti i metalli l'acciaio aumenta o diminuisce di volume a seconda della temperatura. Anche se la messa in posa dei binari tiene sempre conto di una certa dilatazione o contrazione termica, a volte temperature troppo alte o troppo basse possono andare oltre le soglie previste e i rischi sono enormi

Se in caso di caldo estremo i binari rischiano di dilatarsi al punto da ondularsi e far deragliare i treni, il troppo gelo rischia di farli accorciare al punto da staccarsi gli uni dagli altri nei punti di giunzione con conseguenze che possono essere catastrofiche. Il modo migliore allora è riscaldarli artificialmente con un sistema ormai collaudato non solo a Chicago ma in moltissime altre città del nord America, dandogli fuoco. In modo brutale con personale adeguato che scende in campo armato di bruciatori o con sistemi più tecnologici che prevedono già nella costruzione del binario l'affiancamento di tubi di riscaldamento a gas. Questo video che risale a qualche anno fa riprende una situazione che si sta verificando e che si verificherà anche nei prossimi giorni per l'arrivo di una grande ondata di gelo che colpirà la zona dei Grandi Laghi.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati