1 gennaio 2022
ore 13:57
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 23 secondi
 Per tutti

CALDO ANOMALO SU MOLTE NAZIONI, IN SPAGNA NON ACCADEVA DAL 1920 - L'arrivo dell'anticiclone africano su gran parte d'Europa ha letteralmente spazzato via l'inverno portando temperature anomale sui diversi Stati. E' praticamente estate sulle Canarie dove il termometro ha toccato i 28°C, primavera inoltrata in Spagna e Portogallo con valori fino a 24-25°C. La regione di Bilbao, nel nord della Spagna, ha registrato 24,7°C, una massima mai vista da quando è iniziata la registrazione nel 1947. A Segovia, vicino a Madrid, sono stati registrati 22,7°C, non accadeva  dal 1920. Stessa cosa in Francia con massime fino a 22-23°C e in Germania con la minima di Berlino che è stata di ben 13°C, quasi 15°C in più della temperature normale per la fine di dicembre. Minime molto alte anche nel Regno Unito, 12°C a Dublino, 11°C a Londra.  Niente freddo anche in Polonia con minime fino a +10°C, sopra zero seppur di poco anche Ucraina e Bielorussia e stiamo parlando delle località di pianura. Se saliamo in montagna l'anomalia termica si fa sentire ancora di più con valori saliti fino a 16-17°C sui Pirenei a quote comprese tra 1500 e 1800m, idem per le regioni Alpine dalla Svizzera, l'Italia, L'Austria. Per trovare lo zero termico bisogna salire fino a 3600-3800m. Poi c'è una linea di transizione  che corre al confine tra la Bielorussia , l'Ucraina orientale e la Russia Europea dove troviamo valori debolmente negativi ma bisogna arrivare ben oltre la regione moscovita perché si annulli l'anomalia positiva, persino Mosca è più mite del normale fino a 4-5°C in più della media. Ormai hanno lasciato posto alla pioggia anche i fenomeni di gelicidio che fino alla giornata di ieri interessavano ancora le pianure ucraine e bielorusse.


MA TUTTO CAMBIA ENTRO LA BEFANA - lo scenario attuale cambierà drasticamente entro la Befana a causa di un flusso di correnti artiche marittime che dal Mar di Norvegia invaderà gradualmente tutta l'Europa centro settentrionale. I primi a fare i conti con un tracollo termico e nevicate fino a quote molto basse, probabilmente anche al piano e sulla costa saranno Scozia, Irlanda e Scandinavia meridionale entro la fine della giornata del 3 gennaio. Freddo e neve fino a bassa quota conquisteranno anche resto dell'Inghilterra, Francia, Germania, Polonia e Baltico entro la giornata del 4 gennaio. Possibili nevicate a Londra, Parigi, Berlino, Amsterdam con un calo della temperature anche di 15°C in meno rispetto a questi giorni. Neve fino a bassa quota e freddo conquisteranno anche l'Europa orientale entro la giornata del 5, neve a Vienna, Praga, Budapest e su tutti i Balcani. Una parte di quel freddo arriverà anche in Italia.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati