21 febbraio 2020
ore 13:02
di Carlo Migliore
tempo di lettura
49 secondi
 Per tutti

La Grande Barriera Corallina rischia una terza importante fase di sbiancamento se le alte temperature degli oceani registrate nella regione in questi ultimi giorni non caleranno nelle prossime due settimane.Lo stress da caldo anomalo si sta già sviluppando a chiazze ma per il momento non c'è uno sbiancamento diffuso. Le temperature sono particolarmente elevate in tutto il Mar dei Coralli, con valori superiori alla norma fino a 1.5°C in più, e con largo anticipo rispetto alle tempistiche che normalmente vedrebbero certi valori solo tra un mese e mezzo tra marzo e Aprile.

Lo sbiancamento dei coralli è una reazione biologica del corallo allo stress causato da temperature troppo elevate, avviene quando le alghe che vivono in simbiosi con i coralli e che gli forniscono cibo e colore, abbandonano l'animale. Un forte sbiancamento normalmente indebolisce la struttura ma in casi estremo può portare anche alla morte del corallo. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati