26 maggio 2020
ore 23:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 36 secondi
 Per tutti
Meteo venerdì, molti temporali sull'Italia, anche forti
Meteo venerdì, molti temporali sull'Italia, anche forti

Situazione: la reiterata azione di una circolazione di aria più fresca presente sull'Europa orientale sarà alla base di una serie di impulsi instabili che raggiungeranno l'Italia a più riprese a iniziare dalla giornata di venerdì. Qualche episodio di instabilità si verificherà anche tra mercoledì e giovedì ma l'anticiclone resisterà ancora bene limitando molto i fenomeni. Da venerdì invece un impulso retrogrado più deciso e più freddo riuscirà a bucare lo scudo anticiclonico intrufolandosi sull'Italia e portando una sventagliata di temporali. La qualità della massa d'aria in arrivo, più fredda in quota,  sara tale da incentivare i fenomeni temporaleschi soprattutto nelle ore pomeridiane quando i contrasti termici saranno più accesi. Con le cautele di una previsione a medio termine vediamo quali potranno essere le zone maggiormente interessate.

       

Meteo venerdì: Il fronte freddo si addosserà alle Alpi fin dalla mattina con annuvolamenti irregolari al Nord, ma inizialmente si tratterà di una nuvolosità poco attiva foriera di pochi fenomeni fugaci più probabili tra basso Veneto, Appennino Emiliano e basso Piemonte. Successivamente nelle ore centrali della giornata l'instabilità si intensificherà su Liguria, basso Piemonte, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio con formazione di temporali, localmente anche intensi e con possibili locali grandinate. Qualche fugace fenomeno interesserà anche Lombardia e Triveneto ma in generale su questi settori dovrebbero prevalente le schiarite. Il Sud, eccetto una nuvolosità irregolare tra Molise, Puglia garganica e Campania con qualche isolato piovasco, non dovrebbe risentire di questo passaggio, almeno nella giornata di venerdì. Il contesto climatico sarà più fresco con temperature in calo, soprattutto nelle zone colpite dall'instabilità ma in generale il calo termico si avvertirà in particolare lungo l'Adriatico.

A seguire per il ponte del 2 giugno, tempo ancora a tratti instabili per la medesima configurazione sinottica


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati