25 febbraio 2021
ore 23:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 14 secondi
 Per tutti
Meteo Italia weekend
Meteo Italia weekend

SITUAZIONE. L'anticiclone di stampo primaverile che ci sta accompagnando nel corso di questa settimana raggiunge il culmine in queste ore sull'Europa centrale e sul Mediterraneo centrale, favorendo anche sull'Italia condizioni di stabilità e temperature superiori alla norma. Fanno eccezione alcune nebbie o nubi basse sul Tirreno che a tratti riescono a coinvolgere le coste occidentali dello Stivale, dovute al contrasto termico tra l'aria calda in risalita dal Nord Africa verso il cuore dell'anticiclone e la superficie dell'acqua del mare ancora fredda. Una simile configurazione si protrarrà anche nei prossimi giorni, anche se con il passare del tempo l'anticiclone è destinato ad invecchiare e proprio in corrispondenza del weekend subirà alcuni piccoli attacchi dal Nord Europa. Vediamo i dettagli:

METEO VENERDÌ. Condizioni stabili sull'Italia con tempo stabile e generalmente soleggiato, salvo le consuete foschie o nebbie nelle ore più fredde su Val Padana, specie centro-orientale, Liguria e regioni centrali, in diradamento in giornata ma con possibile persistenza diurna in Liguria sul Genovese. La sera nuova intensificazione di foschie e locali nebbie o nubi basse, specie in Liguria. Sempre la sera aumento delle nubi alte e stratificate sulle Alpi, specie occidentali, per l'avvicinamento di un fronte dal Nord Europa. Temperature stabili su valori miti e massime diffusamente fino a 18/20°C, anche superiori in Puglia.

METEO SABATO. L'anticiclone comincerà ad invecchiare e subirà alcuni attacchi ad opera di infiltrazioni di correnti più fresche e lievemente instabili settentrionali. Il fronte in avvicinamento dal Nord Europa non sarà in grado di smantellare l'anticiclone, ma scivolando verso l'Adriatico si limiterà a distribuire giusto un po' di nuvolosità sparsa al Centro-Nord, alte e stratificate e in contesto stabile. Qualche addensamento più compatto atteso però sulle Alpi occidentali anche con alcuni brevi fenomeni, nevosi dai 1600m circa. L'ingresso di aria più fresca settentrionale determinerà inoltre un certo calo delle temperature al Centro-Nord.

METEO DOMENICA. Anticiclone invecchiato e un po' stanco, non capace di contenere le infiltrazioni più fresche settentrionali, con conseguente formazione di una piccola saccatura depressionaria in quota ad ovest delle Alpi, in allontanamento verso ovest, e responsabile di una residua variabilità al Nordovest e a ridosso delle Alpi centro-occidentali, seppur senza fenomeni. Contemporaneamente un debole fronte freddo in discesa verso i Balcani lambirà l'Adriatico, determinando qualche annuvolamento sparso lungo l'Adriatico e maggiori addensamenti sui settori ionici di Sicilia e Calabria, senza fenomeni di rilievo. Temperature in diminuzione, soprattutto al Nord e sull'Adriatico. Per la tendenza per l'inizio di marzo clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati