4 agosto 2019
ore 9:54
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
52 secondi
 Per tutti

Se sull'Europa orientale continuano ad affluire aria fredda artica con il clima che diviene sempre più autunnale, sulla Groenlandia non si arresta la fase eccezionalmente calda innescata dalla risalita di correnti meridionali che mantengono le temperature molto sopra la media. Ne conseguono massicce fusioni dei ghiacci, che tra l'altro proseguono da ormai più di un mese, sebbene a fasi alterne. Nella località di Kangerlussuaq, in prossimità della costa sudoccidentale groenlandese, è stata raggiunta la temperatura record di 22°C. Ciò ha provocato un'intensa fusione dei ghiacci, tanto che in un solo giorno sono state riversate in mare 12 miliardi di tonnellate d'acqua, che sommate a quelle dell'intero mese di luglio diventano 197 miliardi, attraverso la formazione di impetuosi torrenti.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Per conoscere lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati