17 gennaio 2022
ore 8:44
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 21 secondi
 Per tutti
L'eruzione del vulcano Hunga Tonga fa tremare il Pacifico e causa degli tsunami
L'eruzione del vulcano Hunga Tonga fa tremare il Pacifico e causa degli tsunami


Dell'eruzione del vulcano Hunga Tonga ne parla la cronaca. La straordinaria potenza dell'eruzione vulcanica è stata immortalata dai satelliti e con essa anche l'onda d'urto che, viaggiando alla velocità del suono, ha percorso l'intero globo. Numerose sono le segnalazioni dei barometri da ogni parte del mondo che hanno catturato il suo passaggio, con un repentino rialzo seguito da un altrettanto calo di pressione.


Ma quale influenza ha sul clima? I vulcani sono parte integrante del sistema climatico; tuttavia gli effetti specifici delle eruzioni dipendono dalla loro entità, dalla loro posizione e dal particolare mix di materiali espulsi. Per influenzare il clima globale un'eruzione vulcanica deve iniettare grandi quantità di anidride solforosa (SO2) o altre specie di zolfo nella stratosfera dove vengono convertite in aerosol di acido solforico (o solfato) nel giro di settimane o mesi. Gli aerosol di solfato indugiano poi per alcuni anni, riflettendo parte della radiazione solare in entrata col risultato di ridurre le temperature superficiali medie globali di circa 0,5° C per un paio di anni. Le eruzioni possono anche agire anche su El Nino e La Nina, sul monsone e sul vortice polare anche se la questione non è chiara del tutto. 

Attualmente i dati mostrano come la SO2 di Hunga Tonga in stratosfera è di 0,4 teragrammi (Tg), molto al di sotto della soglia di 5 teragrammi per avere un impatto sul clima. La SO2 sprigionata dal Pinatubo nel 1992 fu oltre i 15 teragrammi. Il Tambora nel 1815 oltre 60 teragrammi. (1Tg=1 trilione di grammi oppure 1 milione di tonnellate)

SO2 nella nube vulcanica - fonte Nasa
SO2 nella nube vulcanica - fonte Nasa



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati