6 settembre 2021
ore 14:08
di Carlo Migliore
tempo di lettura
52 secondi
 Per tutti

Va gradualmente attenuandosi l'ondata di freddo precoce che nel corso dello scorso weekend ha interessato gran parte della Scandinavia, le Repubbliche Baltiche, la Polonia e l'Ucraina. Il tracollo termico dovuto ad un'irruzione di aria polare marittima è stato nell'ordine di 10°C in meno nel giro di 24-48°C ed è stato particolarmente avvertito nei valori minimi della notte. A parte i -7°C registrati sulle Isole Svalbard che si trovano nel mezzo del Mar Glaciale Artico, fanno notizia i -4°C rilevati al livello del mare sui Fiordi settentrionali, non lontano da Tromso, i -2°C di Stoccolma rilevati domenica mattina. Freddo anche in Polonia, Bielorussia e Ucraina con minime scese fino a 1°C in pianura, davvero molto vicine al gelo. Sfiorate dall'irruzione fredda anche la Germania e la Russia Europea dove le minime in pianura sono scese fino a 5°C. Insomma non male per l'inizio di settembre considerato che mediamente questi valori dovrebbero aversi tra più di un mese.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati