8 maggio 2022
ore 8:37
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per esperti
Si attende ancora La Nina
Si attende ancora La Nina


La Niña è prevista continuare durante l'estate nell'emisfero settentrionale con una probabilità del 59% nel periodo giugno-agosto 2022 e  con una probabilità del 50-55% fino all'autunno. Rispetto alla precedente previsione dunque è aumentata la possibilità che nel cuore dell'estate possa aversi ancora il fenomeno. 

Gli alisei si sono rafforzati a marzo e rimangono più forti della media ancora ad aprile. Questo determina anomalie di temperature più basse della media nell'Oceano Pacifico tropicale. 
Un terzo anno consecutivo con La Niña è piuttosto insolito, dal 1950 si sono visti solo pochi casi, l'ultimo nel 2010-12. I modelli numerici tuttavia, seppur rimangono uno strumento fondamentale, hanno difficoltà a fare previsioni di successo a lungo raggio in questo periodo perché devono fare i conti con la barriera di primavera ovvero quel particolare periodo dell'anno in cui le previsioni in zona Enso perdono di attendibilità. Vedremo nei prossimi aggiornamenti se La Nina sarà attiva per il terzo anno consecutivo oppure per la fine dell'anno le anomalie delle acque del Pacifico saranno tipiche di una condizione neutra.

Quali ripercussioni? La Niña dovrebbe avere ripercussioni sulla stagione degli uragani atlantici, che si preannuncia piuttosto attiva, dal momento che determina un calo dello shear del vento. Avrebbe ancora impatti sul Corno d'Africa con un prolungamento della grave siccità pluristagionale ma anche sugli USA occidentali dove l'attuale siccità pluriennale è la peggiore degli ultimi 22 anni. La Nina è poi correlata con un aumento dell'attività dei tornado sugli USA durante la primavera. Le piogge intense potrebbero proseguire sull'Australia orientale. Per l'Europa non c'è invece un chiaro collegamento diretto con El Niño e La Niña.

La Nina dovrebbe proseguire durante l'estate
La Nina dovrebbe proseguire durante l'estate


Segui 3BMeteo su Fecebook


Articoli correlati