30 ottobre 2018
ore 17:05
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
52 secondi
 Per tutti

Una violenta mareggiata ha investito la costa ligure centro-orientale nella giornata di lunedì, da Savona a La Spezia. Particolarmente colpito il versante orientale tra la sera e la notte su martedì, con venti tempestosi superiori ai 120km/h e raffiche a 150km/h. Al passaggio del fronte freddo, nella seconda parte di lunedì, il flusso sciroccale è ruotato improvvisamente da Libeccio causando una spaventosa mareggiata notturna sul Tigullio, con onde alte fino a 5-7 metri e picchi anche superiori, che ha distrutto il porto di Rapallo. 

Danni ingenti su tutto il tratto costiero della località balneare, con numerose imbarcazioni affondate dalla violenza delle onde, molte delle quali finite in strada: decine gli yacht che si sono schiantati sul molo. La mareggiata è tra le più forti che si ricordano, anche peggiore di quella del 2000, quando creò uno squarcio nella diga del porto Carlo Riva. La mareggiata ha inoltre pesantemente danneggiato la strada provinciale per Portofino, che di fatto è rimasta isolata.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati