7 luglio 2017
ore 13:18
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 14 secondi
 Per tutti

Nel corso della settimana il tempo al Nord tenderà a peggiorare sensibilmente. Si scaverà infatti una saccatura nordatlantica che tenderà poi a isolarsi sull'Europa centro-occidentale, investendo anche le nostre regioni settentrionali. Una profonda area depressionaria coinvolgerà così tra mercoledì e venerdì Isole britanniche, Francia, Paesi alpini, Germania, Belgio, Paesi bassi, Polonia e bassa Scandinavia, con piogge e temporali frequenti oltre a un repentino calo termico. Al Nord, dopo il rapido passaggio temporalesco che si è avuto domenica,  un impulso perturbato giungerà lunedì pomeriggio-sera con altri temporali, localmente forti tra Piemonte e Lombardia. Nuovo intenso peggioramento poi mercoledì, con piogge anche molto forti sulle Alpi e passata temporalesca in pianura. Giovedì e venerdì spiccatamente variabili con alto rischio per acquazzoni e temporali, specie in montagna. 

TEMPERATURE IN NETTO CALO - Fine dell'ondata calda. Le temperature scenderanno inesorabilmente rimanendo ben al di sotto dei 30°C su molte regioni del Nord. Il calo termico sarà anche superiore ai 10 gradi localmente rispetto ai valori registrati la scorsa settimana. Continuerà a fare caldo invece sull'Emilia orientale, il basso Veneto e la Romagna, seppur più moderato anche se qualche punta di 34/36°C attesa mercoledì sulle aree interne romagnole per via del Garbino. Sarà molto fresco invece su tutto l'arco alpino ma a tratti anche sulle pianure di Piemonte e Lombardia, con massime che potrebbero non andare oltre i 24/26°C.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati