24 settembre 2021
ore 23:43
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 32 secondi
 Per tutti
Tendenza meteo prima parte prossima settimana
Tendenza meteo prima parte prossima settimana

LUNEDÌ PEGGIORA SU PARTE DEL CENTRO ITALIA. L'impulso temporalesco che domenica avrà coinvolto le regioni settentrionali e parte dell'alto Tirreno si porterà con l'inizio della nuova settimana verso il Centro Italia, anche se dovrà fare i conti con la resistenza di un campo anticiclonico ancora saldo alle latitudini mediterranee. Sarà però in grado di dar luogo ad una certa instabilità lunedì su parte delle regioni centrali, più probabilmente tra Toscana, Marche, Umbria e parte del Lazio. Al Nord le condizioni saranno in miglioramento, a parte una residua variabilità sul Triveneto e la possibilità di alcuni scrosci di pioggia che potrebbero attardarsi sulla Romagna. Il Sud Italia rimarrà invece protetto dall'anticiclone che prolungherà le condizioni di stabilità e caldo.

Meteo Italia lunedì
Meteo Italia lunedì

MARTEDÌ INSTABILITA' VERSO IL MERIDIONE CON CALO TERMICO. Refoli collegati all'impulso instabile transitato lunedì sulle regioni centrali dovrebbero inoltrarsi verso il Sud dando luogo ad una spiccata variabilità e ad un calo delle temperature, con piogge e rovesci soprattutto nel pomeriggio sulle zone interne e con coinvolgimento anche di parte della appenninica centrale.

POSSIBILE BREVE PAUSA ANTICICLONICA A META' SETTIMANA. Intorno alla metà della settimana l'anticiclone sembra intenzionato a recuperare terreno all'altezza del Mediterraneo,  e sembrerebbe favorire una parentesi più stabile anche sull'Italia. Tuttavia, nella seconda metà della settimana nuovi impulsi di origine atlantica potrebbero cercare di raggiungere lo Stivale indebolendo l'area anticiclonica e provocando un incremento dell'instabilità a cavallo tra la fine del mese e l'inizio di settembre, anche se con intensità e durata ancora da valutare.

ATTENZIONE. Si tratta di una tendenza di massima non utile ai fini previsionali che nei prossimi giorni potrebbe subire modifiche anche sostanziali. Vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati