12 maggio 2020
ore 10:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 28 secondi
 Per tutti
Temperature in sensibile aumento da metà settimana
Temperature in sensibile aumento da metà settimana

L'intensa ondata di caldo che va profilandosi sull'Italia da metà settimana potrebbe lasciare il segno negli annali della meteorologia. I modelli matematici continuano infatti a proporre isoterme in quota davvero eccezionali per il periodo, parliamo di temperature a 1500m di altezza fino a  26-28°C con valori al suolo che potranno facilmente sfondare la soglia dei 35-36°C e raggiungere localmente grazie alla componente favonica delle correnti di scirocco anche i 38-40°C. Le regioni coinvolte saranno essenzialmente quelle meridionali, tuttavia farà caldo anche su buona parte del Centro, soprattutto bassa Toscana, Lazio ed entroterra adriatico dove localmente si potranno raggiungere e talora superare i 30°C. L'aria calda arriverà direttamente dal Magreb grazie all'approfondimento di una depressione tra la Penisola Iberica e il Marocco che costringerà il fronte sub tropicale africano a puntare verso nord nordest in direzione dell'Italia. Le temperature saranno in aumento già dal 13 ma il culmine si avrà tra le giornate del 14 e del 15 maggio con strascichi che all'estremo sud potrebbero durare fino al 18 del mese. Come dicevamo si potrebbero battere alcuni record del passato, in particolare in Sicilia e in Puglia segnatamente al palermitano ed al Foggiano, possibili record anche in Calabria nel Cosentino e forse in Campania nel Beneventano.

Gran caldo africano in arrivo su parte della Penisola, possibili record per il mese di maggio
Gran caldo africano in arrivo su parte della Penisola, possibili record per il mese di maggio

La distribuzione delle temperature massime nella giornata di picco dell'ondata di calore potrebbe essere la seguente

Temperature massime giovedì 14 maggio
Temperature massime giovedì 14 maggio

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati