15 settembre 2016
ore 11:53
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 30 secondi
 Per tutti

AGGIORNAMENTO - La perturbazione giunta sui Balcani tenderà a isolarsi entro martedì, generando un vortice depressionario che poi entro mercoledì si porterà verso il Tirreno meridionale, coinvolgendo il Centrosud Italia. Di contro l'alta pressione si rafforzerà sull'Europa centrale, interessando anche le regioni del Nord, dove il tempo rimarrà buono. 

MARTEDI' temporali anche forti coinvolgeranno l'estremo Sud, specie Calabria e Sicilia tirrenica, mentre piogge e acquazzoni in rientro da Est interesseranno le Adriatiche, specie Romagna e settori interni di Marche e Abruzzo, oltre a tutta la dorsale appenninica e sconfinando verso le Tirreniche. Bello al Nordovest, sulle Alpi e la Sardegna. 

MERCOLEDI' sarà spiccatamente instabile al Sud e sulle Adriatiche centrali, qui anche con piogge forti a ridosso dei rilievi più orientali per teso Grecale. Sarà maltempo quindi tra Abruzzo, basse Marche, Molise, Puglia garganica e Campania interna. Sole prevalente invece al Nord, Toscana e ovest Sardegna. 

GIORNI SEGUENTI - l'instabilità rimarrà concentrata soprattutto al Sud e in Abruzzo con nuovi acquazzoni o temporali, specie a evoluzione diurna, comunque alternati a schiarite; solo qualche occasionale fenomeno sul resto del Centro, sempre soleggiato al Nord. 

Tempo a tratti perturbato sulle zone terremotate: CLICCA QUI.

TEMPERATURE in generale calo sul medio Adriatico e al Sud, clima quasi autunnale sulla dorsale tra martedì e mercoledì. Caldo invece al Nordovest ma più secco; poi anche su Nordest e Toscana torneranno a salire le temperature. Venti in deciso rinforzo dai quadranti settentrionali, tesi fino a metà settimana, con mari molto mossi o agitati al largo.

Per i dettagli consulta le previsioni

Guarda anche le mappe di temperatura

Guarda le mappe per le precipitazioni previste nei prossimi giorni

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati