20 novembre 2020
ore 15:09
di Carlo Migliore
tempo di lettura
59 secondi
 Per tutti

Quello che è accaduto in queste ultime 24 ore in Russia nella zona di Vladivostok non trova precedenti nella storia recente degli ultimi 30 anni. Dopo alcuni giorni di gelo intenso con temperature che hanno sfiorato i -20°C un improvviso riscaldamento in quota per l'arrivo di correnti più miti e umide meridionali dal Mar del Giappone ha portato precipitazioni piovose. La pioggia attraversando lo strato di aria gelata e sottozero ancora presente al suolo è diventata ghiaccio su tutte le superfici


Un fenomeno di gelicidio estremo che in queste proporzioni può essere definito solo come una tremenda tempesta di ghiaccio. Tutto è collassato sotto il peso del ghiaccio che in alcune zone ha raggiunto spessori fino a 2cm, cavi dell'alta tensione, alberi, tettoie causando danni enormi. Nella sola città di Vlaldivostock sono rimaste senza acqua e corrente più di 150mila persone. Il ghiaccio sulle strade ha inoltre favorito numerosi incidenti stradali, la circolazione è resa praticamente impossibile. Danni rilevanti anche alle auto per la caduta di rami e ghiaccio dagli edifici. Il governo della regione di Primorye ha dichiarato lo stato di emergenza.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati