21 febbraio 2024
ore 23:44
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 59 secondi
 Per tutti
Sta per tornare la neve sulle Alpi ma anche sull'Appennino
Sta per tornare la neve sulle Alpi ma anche sull'Appennino

GIOVEDI' PRIMI FIOCCHI SULLE ALPI. L'anticiclone è in declino e ben presto abdicherà in favore delle perturbazioni atlantiche il cui ritorno sulle nostre montagne è ormai imminente. Il fronte in questione raggiungerà le Alpi già dalle prime ore di giovedì, con nevicate che rapidamente si estenderanno dai settori occidentali a quelli orientali a partire dai 1100/1400m. La loro intensità in questa prima fase risulterà ancora debole o moderata, salvo che in Valle d'Aosta sulla zona di confine occidentale dove a fine giornata si potranno misurare accumuli significativi oltre i 2000m, anche di 40cm.

VENERDI' NEVE ANCHE ABBONDANTE SU CENTRO-EST ALPI. Venerdì la perturbazione mollerà la presa sulle Alpi occidentali, dove subentreranno schiarite, e si concentrerà su quelle centro-orientali, in particolare sul settore orobico, Dolomiti del Trentino, Cadore e Carnia. Il limite delle nevicate si abbasserà fino verso i 900/1100m e gli accumuli di neve fresca si faranno importanti, raggiungendo uno spessore oltre i 2000m di circa 40/50cm su Orobie, zona Adamello-Brenta e Bellunese, fino 80/100cm sul Friuli VG in prossimità del confine austriaco.

GLI ACCUMULI VENERDI' SU ALCUNE LOCALITA' ALPINE. Quanto alle principali località alpine si prevedono accumuli di circo 15cm tra giovedì e venerdì mattina a Sestriere (TO), 20cm a Cervinia (AO), 10/15cm a Gressoney (AO), 30cm a Madesimo (SO) fino a venerdì pomeriggio, quando si attenueranno i fenomeni legati al passaggio della perturbazione. Sempre in Lombardia circa 30cm a Foppolo (BG) e Livigno (SO). Fino a venerdì sera circa 20cm a Corvara in Badia (BZ) e Cortina d'Ampezzo (BL), anche mezzo metro a Madonna di Campiglio (TN), 30cm a Sella Nevea (UD).

NEVE ANCHE IN APPENNINO. Nella giornata di venerdì la neve raggiungerà anche l'Appennino centro-settentrionale con quota in calo fino a 1000m in serata sul settore tosco-emiliano, 1300m su quello laziale-abruzzese. Accumuli importanti sono previsti in quota, con mezzo metro sulla cima del Monte Cimone.

WEEKEND. L'instabilità si protrarrà anche nel weekend, seppur con fenomeni meno intensi e più intermittenti, più frequenti nel pomeriggio-sera di sabato su Alpi e Appennino centro-settentrionale, a partire dagli 800/1000m, dai 1200m sull'Appennino centrale. Domenica probabile ulteriore attenuazione delle nevicate, ma tendenza in serata a nuovi episodi nevosi sulle Alpi occidentali. Da confermare.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati