9 marzo 2023
ore 23:52
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 48 secondi
 Per tutti
Meteo: venerdì veloce perturbazione
Meteo: venerdì veloce perturbazione

VENERDI' VELOCE PERTURBAZIONE, PIU' COLPITO IL CENTROSUD - L'affondo del vortice polare sul Nord Europa (indotto dallo stratwarming) alimenterà nei prossimi giorni un intenso flusso atlantico sull'Europa, in seno alle quali scorreranno veloci perturbazioni che porteranno precipitazioni quantomai preziose sugli Stati colpiti dalla siccità (in primis la Francia). Anche l'Italia sarà coinvolta, pur marginalmente, dall'azione ciclonica. Una di queste perturbazioni transiterà infatti tra la prossima notte e nel corso di venerdì, interessando gran parte della Penisola piuttosto rapidamente. Avremo così piogge e rovesci sparsi, anche a sfondo temporalesco, soprattutto sulle regioni del Centro-Sud e in particolare sul lato tirrenico, solitamente più esposto a questo tipo di correnti. Non sono da escludersi fenomeni localmente intensi e qualche grandinata in particolare tra Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, alta Puglia, Basilicata e Calabria tirrenica. Seguirà un weekend caratterizzato da spiccata variabilità.

Meteo Italia: evoluzione prevista per venerdì
Meteo Italia: evoluzione prevista per venerdì

NORD ANCORA UNA VOLTA AI MARGINI - Non ci sono purtroppo buone notizie per il Nord, che anche questa volta sarà sfavorita dalle precipitazioni a causa del flusso atlantico troppo teso, al quale si opporrà il contrafforte alpino. Non mancherà qualche pioggia o rovescio, specie tra la prossima notte e venerdì mattina, ma si tratterà di fenomeni occasionali e comunque più incisivi sul Nordest rispetto al Nordovest. Per quest'ultimo vanno segnalate precipitazioni a tratti abbondanti solamente sui settori alpini di confine.

TEMPERATURE IN LIEVE CALO, UN PO' DI NEVE IN ALTA MONTAGNA - Le temperature saranno in lieve flessione ma non si tratterà di un calo importanti anzi, il vero freddo rimarrà confinato oltralpe. Questo tuttavia permetterà alla neve di cadere sull'Appennino ma a quote elevate; nevicate anche sulle Alpi di confine, specie occidentali, inizialmente a quote alte ma in successivo calo. 

ATTENZIONE AL VENTO - Il passaggio frontale sarà accompagnato da venti moderati a tratti forti tra Libeccio e Ponente: attenzione particolare a medio-alto Tirreno, Corsica, Sardegna e infine Canale di Sicilia dove le raffiche potranno raggiungere se non temporaneamente superare i 70-80km/h.


Segui 3BMeteo su Instagram


Articoli correlati