16 settembre 2020
ore 23:48
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 19 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

SITUAZIONE. E' un fenomeno raro ma non unico quello potrebbe generarsi nelle prossime ore sul basso Mediterraneo. Si tratta di un TLC (Tropical Like Cyclone), ovvero un ciclone di tipo tropicale, con caratteristiche del tutto simili a quelle delle tempesta tropicali che si formano sull'Atlantico o sul Pacifico. Tale fenomeno sembra prendere forma sullo Ionio e innesca già venti molto sostenuti che sfiorano i 100km/h. Nelle prossime ore e nei prossimi giorni è destinato ad intensificarsi e a condizionare venti e moto ondoso anche sui nostri bacini, in particolare su quelli più meridionali. Vediamo come:

VENTI E MARI GIOVEDÌ. Sarà la giornata in cui il ciclone raggiungerà la sua massima intensità, con venti che intorno al suo centro potranno toccare punte di 120-130km/h con onde alte anche più di 8 metri. Ne conseguirà una ventilazione tesa da nordovest sui nostri bacini centro-meridionali intorno a 50-70km/h e raffiche fino a 70-90km/h da nordest sullo Ionio settentrionale. Scarsamente influenzati i nostri bacini settentrionali.

Venti innescati dal possibile TLC
Venti innescati dal possibile TLC
Altezza onde giovedì
Altezza onde giovedì

VENTI E MARI VENERDÌ. Il ciclone si sposterà verso la Grecia ( proprio prima di raggiungere la terraferma il vortice raggiungerà la sua massima potenza con raffiche anche oltre i 150 km/h)  e sui nostri mari la sua influenza andrà riducendosi. Si avrà ancora una ventilazione moderata o tesa da nordovest, con raffiche più consistenti sullo Ionio dove si raggiungeranno i 60-80km/h che renderanno molto mosso o agitato lo Ionio al largo.

TLC in formazione sullo Ionio, evoluzione prossimi giorni
TLC in formazione sullo Ionio, evoluzione prossimi giorni

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati