18 marzo 2020
ore 16:22
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 23 secondi
 Per tutti
Vortice freddo sulla Spagna
Vortice freddo sulla Spagna

Quella che ha interessato la Spagna nel corso degli ultimi giorni è stata una vera e propria sferzata invernale. Un vortice ciclonico ben strutturato a tutte le quote e alimentato da correnti fredde di lontane origini polari marittime responsabile oltre che di un vero e proprio crollo delle temperature anche del ritorno dei temporali, delle grandinate e delle nevicate. Il richiamo di venti dall'entroterra sahariano ha innescato persino un'intensissima tempesta di sabbia in Algeria.

L'arrivo di questo vortice freddo faceva temere una potenziale recrudescenza dei contagi da coronavirus che da alcuni recenti studi risulta particolarmente attivo alle più basse temperature. Non sappiamo se effettivamente il notevole aumento dei casi di questi ultimi tre giorni in Spagna sia dipeso da questo, tuttavia non possiamo nemmeno escluderlo. Fatto sta che comunque la Penisola Iberica e in particolare la regione di Madrid hanno sperimentato una fase invernale che è durata all'incirca 24 ore ed ha avuto il suo culmine nella giornata del 16 marzo quando, piogge, temporali, grandinate e nevicate fino  quote collinari (600-800m) hanno interessato tutta la Spagna interna, la neve è caduta persino a Salamanca



Oltre al freddo intensi temporali si sono abbattuti su Andalucia, Murcia e Aragona:


Il calo termico è stato sensibile, le temperature sono mediamente diminuite di 10°C rispetto ai giorni precedenti, notevole la diminuzione che si è verificata sulla Capitale Madrid, interessata anche da un'intensa grandinata. La città è passata da una massima di 22°C il giorno 15 marzo ad una massima di 9°C il giorno 16 marzo, un calo netto di 13°C in sole 24 ore.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati