25 novembre 2019
ore 9:06
di Carlo Migliore
tempo di lettura
8 minuti, 13 secondi
 Per tutti

ULTIMI AGGIORNAMENTI, UNA VITTIMA PER IL MALTEMPO: E' stata ritrovata purtroppo senza vita la donna dispersa in provincia di Alessandria, travolta dalla piena del Bormida; ne danno notizia i mezzi di stampa locali. Intanto la Regione Piemonte prepara la richiesta dello Stato di Emergenza, che in alcune zone, altro non sarebbe che la naturale continuazione di quanto già in atto a causa della forte ondata di Maltempo di fine ottobre. Nel frattempo ll'idrometro di Torino Murazzi supera il livello di pericolo (soglia rossa) salendo a 4,75m. Intorno alle 21:20 è stata segnalata una grossa voragine sulla A21 all'altezza di Villafranca d'Asti in direzione di Torino. L'autostrada risulta chiusa in direzione Torino, con uscita obbligatoria ad Asti Ovest, mentre in direzione opposta il traffico è bloccato per consentire ai VVF di compiere le opportune verifiche.

La situazione resta critica tra Liguria centro-occidentale e basso Piemonte dove continua a piovere forte, con accumuli nelle 24 ore che ormai superano i 400-450mm sul savonese. Il maltempo si estende anche al Centro e al Sud. Nubifragi e temporali stanno interessando gran parte del Sud e parte del Centro. Ecco la situazione regione per regione: 


LIGURIA- ULTIM'ORA CROLLA PONTE SULLA A6A Savona continua a piovere anche se le precipitazioni sono meno intense e interessano prevalentemente il settore orientale della provincia e l'Imperiese. Ad Albisola Superiore il rio Basco è esondato nei pressi del ponte medievale e in altri punti e ci sono numerosi sfollati. Alcune frane hanno isolata la frazione di Ellera. In sole tre ore, nel Savonese sono caduti 100 millimetri di pioggia, da inizio ottobre quasi un metro e 70 centimetri d'acqua!! Le forti piogge della notte hanno intanto completamente allagato il centro della città e per il timore di una possibile esondazione del Letimbro, il Sindaco ha disposto la chiusura precauzionale di tutti i ponti. Ci sono almeno 4 sfollati nella zona del centro. Dopo ore di apprensione, i vigili del fuoco hanno trovato vivo un uomo dato per disperso lungo il Letimbro. Chiusa anche la strada di via del Santuario; in via Molinero l'omonimo rio è esondato provocando allagamenti, che hanno interessato anche via XX Settembre e la zona di Legino. Quattro sfollati anche in frazione Ellera ad Albisola Superiore e due famiglie allontanate da casa nella frazione di Campomarzo a Varazze. 

A Varazze una frana in località Beffadosso ha provocato la chiusura di una strada, 7 famiglie sono isolate in località San Giacomo. La provinciale 57 per Campomarzo chiusa per frana con due famiglie evacuate. Ad Albisola Superiore in via precauzionale chiusa la strada sopra la diga dei Frati, 15 persone isolate, ma comunque raggiungibili dai soccorsi. Alluvionata anche Albisola Superiore con il Rio Basco che, riferisce il sindaco, ha superato gli argini in più punti. La linea ferroviaria è al collasso con ritardi oltre 100 minuti sulla Genova-Ventimiglia. 

A Genova permangono estesi Allagamenti in Valpolcevera per la pioggia intensa che si è abbattuta provocando l'esondazione dei rii Fegino e Ruscarolo. In via precauzionale sono state allontanate da casa 19 persone in via Rivarolo e a Teglia. Diverse strade cittadine sono state chiuse per gli allagamenti, quattro palazzine in Corso Perrone sono isolate, per un totale di 450 persone coinvolte. La protezione civile invita i cittadini delle zone interessate a non uscire di casa. Il record di pioggia caduta nella notte è nella zona di Fiumara con 193 mm in 3 ore. Sull'autostrada A7 Genova-Milano è stata chiusa la tratta tra Bolzaneto e Busalla in direzione Busalla per un allagamento all'interno della galleria Brasile.

Ingenti danni anche per le mareggiate che hanno flagellato tutta la costa:

MALTEMPO ANCHE AL CENTRO SUD: Mentre le criticità restano molto alte al Nord, specie Liguria e Piemonte il maltempo si accanisce in queste ore soprattutto al Meridione. Fin dalla notte forti temporali hanno interessato il Lazio con nubifragi e allagamenti nel Viterbese, nell'hinterland di Roma e sulla provincia di Frosinone poi il fronte si è diretto verso la Campania interessando contemporaneamente anche la Sicilia. I forti acquazzoni con accumuli fino a 70mm in Campania e ben 100mm sulla Sicilia orientale, soprattutto la zona etnea hanno provocato qualche locale criticità. Molti allagamenti sono stati segnalati nella provincia di Napoli assieme a qualche blackout ma nulla di grave. Più serie invece le condizioni del tempo sul mare che a causa della burrasca hanno costretto alla chiusura dei collegamenti con le isole di Capri e di Ischia. Nel prosieguo della notte e nelle prime ore della mattinata i forti temporali hanno interessato la Calabria, in particolare la zona di Reggio Calabria, dell'Aspromonte e della Sila dove caduti fino a 100-120mm di pioggia in poche ore. La città di Reggio Calabria si è allagata in diversi punti con l'acqua alta più di un metro. Numerose le macchine intrappolate e conseguente traffico stradale in tilt:



CRITICITÀ ANCHE IN PIEMONTE: La situazione  più critica si registra in provincia di Alessandria per l'esondazione del Bormida, con 115 evacuati in via precauzionale, 22 ad Acqui Terme, 6 a Cremolini, 20 ad Ovada, 8 a Prasco, 10 ad Alessandria, 3 a Gavi. Sulla Strada provinciale 186 in prossimità del comune di Sezzadio, un'auto con a bordo tre persone è finita nel fiume Bormida. I vigili del fuoco hanno già recuperato due dei tre occupanti, mentre una terza persona risulta purtroppo ancora dispersa. 


Molti evacuati anche a Chiaverano, nel Torinese, circa una quarantina, 6 a Ormea nel cuneese. Allagamenti ed esondazioni anche sul Monferrato: a Casale Monferrato è esondato il Gattola. L'Aipo (Agenzia interregionale del fiume Po). La piena del Po ha superato la soglia di guardia. A Torino sono stati allagati i Murazzi e il Borgo Medievale. Sotto osservazione le aree del Meisino e del Fioccardo per possibili allagamenti nelle prossime ore. La Protezione civile del Comune è presente sul posto per controllare e informare la cittadinanza. Il Comune di Torino ha deciso di non autorizzare lo svolgimento della Maratona. 


Anche il fiume Tanaro è a rischio, già esondato in alcuni punti a Niella Tanaro, tanto che la Ferrero ha fermato per oggi, in via precauzionale, la produzione dolciaria nello stabilimento di Alba. Alzate anche le paratie a protezione dell'azienda. La piena del Po e dei rii minori ha mandato sott'acqua anche Cardè, il primo paese della pianura Padana nel Parco del Po Cuneese. La piena ha invaso il centrale corso Vittorio Emanuele II, mentre nelle vie laterali l'acqua ha raggiunto anche il metro d'altezza. Decine le abitazioni che hanno subito allagamenti. Protezione civile e vigili del fuoco sono all'opera. Chiusa la provinciale per Villafranca per la piena del torrente Cantogno. In mattinata sono esondati anche il torrente Belbo e Bergamasco. Sono circa 200 le persone evacuate tra Acqui Terme, Cremolino, Ovada, Prasco, Alessandria, Gavi, Orsara Bormida, Terzo d'Acqui, Visone, Pareto, Montechiaro d'Acqui. Prosegue il monitoraggio di dighe, ponti e dei livelli dei fiumi.


Sono al lavoro sul territorio oltre 1000 volontari del Coordinamento regionale e 192 del Corpo Aib; sono stati richiesti alla Protezione civile oltre 8000 sacchetti di sabbia, motopompe e 1 cisterna per acqua potabile. Infine, per quanto riguarda la viabilità si segnalano circa 60 strade  provinciali chiuse per smottamenti ed allagamenti, sopratutto nell'alessandrino. Il traffico è sospeso fra Ponti e Montechiaro per movimento franoso sulla sede ferroviaria. Trenitalia ha messo a disposizione bus sostitutivi. Chiusa per maltempo anche un tratto della A5, precisamente quella tra Ivrea e Pont Saint Martin in entrambe le direzioni. Paura anche nel cuneese per il fiume Tanaro, sorvegliato speciale, e nell'astigiano, in particolare nel sud della provincia. Nel frattempo nevica copiosamente sulle Alpi dai 1100-1500m, anche a quote più basse sull'alto Piemonte, con accumuli notevoli fino a 3 metri dai 1800-2000m ed elevato rischio valanghe: la valle di Champorcher (Aosta) è isolata a seguito della caduta di una valanga sulla strada regionale, all'altezza del comune di Pontboset.

FORTI PIOGGE ANCHE IN LOMBARDIA - Anche la Lombardia non è risparmiata dal maltempo con pioggia battente specie su varesotto, comasco e lecchese dove si superano punte di 60-70mm dalla mezzanotte; picchi di oltre 100-150mm sulle Orobie. Il rialzo delle temperature indotto dai venti di Scirocco ha fatto altresì innalzare in modo deciso la quota neve, che si attesta oltre i 1500-1800m se non a quote superiori sulle Prealpi. Chiuse due strade provinciali in Valsassina e Valvarrone a causa di due frane.

Previsioni prossime ore: il ciclone mediterraneo agirà ancora su buona parte della Penisola con una lunga perturbazione che interesserà tutto il Sud e buona parte del Centro risalendo ancora fino alle regioni settentrionali. Qui tutti i dettagli


Per capire e vedere la situazione in tempo reale consulta le migliaia di webcam sparse lungo la nostra Penisola.

Vuoi scoprire la tendenza per i prossimi 15 giorni in Italia? Consulta la nostra sezione a medio-lungo termine

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Per conoscere e restare aggiornato su tutte le ultime notizie, i principali eventi meteorologici che sono successi e stanno succedendo in Italia visita la nostra sezione di cronaca Italia

Fino a quando proseguirà il maltempo?Tutti i dettagli nella sezione meteo Italia

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati