29 dicembre 2019
ore 21:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 14 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE ORE 19:00 - Sta entrando ora nel vivo il secondo impulso di aria fredda in discesa sul bordo orientale dell'anticiclone. Le regioni meridionali dunque vedranno nelle prossime ore un aumento della instabilità. Di per sè sono in atto fenomeni nevosi sui rilievi di Puglia, Campania e Calabria fino a quote basse. Pioggia mista a neve viene segnalata nel beneventano e nell'avellinese. Piove a Salerno e Crotone. 

SITUAZIONE ORE 16:00 - Continua la fase di maltempo invernale sulle regioni meridionali, attualmente sono in atto deboli precipitazioni irregolari anche di tipo nevoso fino a quote collinari. Nelle prossime ore è atteso l'arrivo di un nuovo nucleo di aria fredda dai Balcani responsabili di una recrudescenza delle precipitazioni. 

SITUAZIONE ORE 12,30. Deboli fenomeni insistono su Molise, alta Puglia, Calabria ionica e Sicilia nordorientale, innescati dall'aria fredda che continua ad affluire dai Balcani favorendo precipitazioni in forma nevosa fino a quote basse. Si segnalano infatti fiocchi da quote collinari sulle regioni peninsulari, mediamente dai 400/500m, a quote un po' più alte sui rilievi della Sicilia, dagli 800m. In molti casi i fenomeni sono accompagnati da raffiche di vento dai quadranti nordorientali che provocano precipitazioni in forma di bufera, come sta avvenendo sulla Sila.

SITUAZIONE ORE 8. Prosegue l'afflusso di aria fredda balcanica che dall'Adriatico si riversa sull'Italia coinvolgendo soprattutto le regioni meridionali. Oltre al freddo buona parte delle regioni meridionali sono alle prese con tempo instabile e nevicate a quote basse. La neve è caduta fino a quote molto basse sul medio versante adriatico e su buona parte del Sud. Fiocchi fino a quote collinari o pianeggianti sull'entroterra abruzzese, dai 200/400m al Sud con bufere di neve che nella notte hanno interessato il subappennino dauno, dai 400m sulla Sila dove anche in questo caso con bufere di neve con fiocchi già a partire dai 400m e temperature da brivido in cima alla Sila, dove la colonnina è scesa fino a -5°C. Coinvolto dall'instabilità anche il nord della Sicilia, con piogge sulla costa e un po' di neve sulle zone interne a partire da quote collinari.

METEO PROSSIME ORE. Sarà un'altra giornata instabile dall'Abruzzo verso sud fino alla Puglia con piogge intermittenti e altre nevicate dai 300/500m di quota, anche se di intensità generalmente debole. Rovesci anche tra Basilicata, Calabria e nord Sicilia con neve dai 300/500m, fino a 700/800m sull'isola, fenomeni assenti sulle coste tirreniche di Calabria e Campania, così come sul sud della Sicilia, dove prevarranno le schiarite. Tempo stabile e in gran parte soleggiato al Nord e sulle regioni tirreniche, oltre che in Sardegna. Faranno eccezione alcuni innocui addensamenti sulle pianure piemontesi e lombarde, in ispessimento la sera ma senza alcun fenomeno. Venti tesi da nordest. Temperature in diminuzione al Centro-Sud, in aumento sulle Alpi occidentali. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per lunedì clicca qui.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Consulta la situazione in tempo reale attraverso le misure del satellite geostazionario acquisite e rielaborate da 3BMeteo.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati