24 ottobre 2022
ore 23:40
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 59 secondi
 Per tutti

OTTOBRE SI CHIUDE CON L'ANTICICLONE AFRICANO - Ci sono ben poche possibilità che la situazione possa evolversi diversamente. La circolazione su scala europea sarà ancora favorevole alla permanenza di una vasta e anomala cellula di alta pressione di matrice sub tropicale che avrà le sue radici tra il Mediterraneo centrale e la Mitteleuropa. Una bolla di aria calda che porterà tempo stabile e temperature fino a 10/12°C sopra le medie stagionali su Francia, Germania, Polonia e parte dell'Italia. l'unica possibile insidia all'anticiclone ma ancora tutta da valutare potrebbe essere rappresentata da una bassa pressione sul Mediterraneo orientale che potrebbero riuscire a lambire le nostre estreme regioni meridionali portando della nuvolosità e qualche sporadico fenomeno. Ma andiamo per ordine. 

La settimana appena iniziata si concluderà con un weekend (29-30 ottobre)  generalmente stabile e soleggiato. Da segnalare solo nelle prime ore del mattino delle nebbie, localmente anche dense nelle valli, soprattutto sulla Valpadana e lungo i litorali adriatici, in parte anche su quelli ionici. Una certa nuvolosità potrebbe interessare la Sicilia orientale ma andrà valutata più in la. Le temperature massime e minime saranno ovunque sopra media con valori diurni che supereranno i 22/23°C al Nord, i 24/25°C al Centro e i 25°C al Sud e sulle Isole. Arriveremo così ad un lunedì 31 ottobre che si preannuncia con caratteristiche identiche al weekend. Tempo stabile e soleggiato di giorno salvo qualche nebbia al mattino e temperature anomale al di sopra delle medie stagionali, dunque una notte di Halloween asciutta e molto mite

INIZIO NOVEMBRE ANCORA ANTICICLONICO - Nulla cambierà con l'inizio di novembre, anche la giornata di Ognissanti sarà caratterizzata da tempo stabile e in prevalenza soleggiato, l'unica incognita e ne avevamo parlato prima, sarà una possibile nuvolosità irregolare sulle regioni meridionali che potrebbe portare qualche sporadica pioggia tra la Sicilia e la Calabria ionica. In questo frangente le temperature potrebbero diminuire al Sud per effetto di questo potenziale disturbo. Viceversa i valori diurni sarebbero in ulteriore aumento al Centro Nord con massime che potrebbero toccare i 25/26°C in Valpadana e i 26/27°C sulle zone interne della Toscana, in Umbria e nel Lazio. Sarebbero valori davvero eccezionali per l'inizio di novembre.


Seguici su Google News


Articoli correlati