21 luglio 2018
ore 6:00
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 0 secondi
 Per tutti

L'area di alta pressione di matrice africana sta raggiungendo l'apice della sua espansione verso il nostro paese, il suo ulteriore avanzamento è aiutato dall'approfondimento di una saccatura atlantica che investirà gradualmente un po' tutta la Penisola temporali anche forti. Il gran gran caldo ha le ore contate al Nord mentre il Centro ed il Sud dovranno pazientare ancora, il weekend infatti sarà molto caldo, le temperature diminuiranno con gradualità e soltanto Lunedì saranno diminuite quasi ovunque. Diamo uno sguardo all'andamento termico del weekend e l'inizio della nuova settimana.

Sabato: Un fronte di instabilità temporalesca interessa il Nord , il tempo resta ancora in prevalenza buono sul resto d'Italia con qualche piovasco che interesserà solo a tratti la Toscana (qui la previsione). Flessione termica sulle regioni settentrionali a partire da ovest mentre altrove resta il caldo anzi, tende a intensificarsi ulteriormente specie al Sud con massime fino a 34-35° e punte di 38° sulla Sicilia, la Puglia e la Basilicata. Tra le città più calde si segnalano ancora Bologna, poi Firenze, Roma, Foggia, Lecce, Matera, Cosenza, Palermo, Catania, Siracusa. Tra le più afose Cagliari, Napoli, Messina. Il quadro termico previsto:

Domenica: una nuova perturbazione tende ad interessare le regioni settentrionali e poi tra la sera e la notte anche le regioni centrali a partire da ovest, dalla Toscana  (qui la previsione). Le temperature restano quindi in media al Nord salvo lievi aumenti dove ci sarà maggiore soleggiamento. Farà ancora caldo al Centro soprattutto lato adriatico, Lazio e Abruzzo con qualche locale prima diminuzione in Toscana. Caldo estremo al Sud. Tra le città più calde Cagliari, Roma, Catania, Reggio Calabria, Crotone, Lecce e Foggia. Tra le più afose Napoli, Brindisi e Bari. Il quadro termico previsto:

Lunedì: Il fronte di instabilità attraversa le regioni centrali e si porta al Sud mentre al Nord il tempo si ristabilisce.(qui la previsione). Netto calo termico al Centro e su buona parte delle regioni meridionali peninsulari, resiste qualche sacca ancora calda all'estremo sud ma sarà minima. Tra le città più calde restano solo Catania, Siracusa, Crotone e Reggio Calabria ma con valori in calo dalla sera. Il quadro termico sarà normale sulle altre zone.

Per tutti i dettagli clicca qui

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati