29 marzo 2018
ore 6:10
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
1 minuto, 12 secondi
 Per tutti

ALTRA NEVE IN ARRIVO SULLE ALPI - La fase molto instabile o perturbata attesa nei prossimi giorni porterà anche un nuovo carico di neve per le nostre Alpi, inizialmente a quote elevate, ma in progressivo calo con l'arrivo di aria via via più fredda. 

PRIME DEBOLI NEVICATE GIOVEDI sulle Alpi centro-orientali, mediamente oltre i 1400-1800m. Si tratterà comunque di fenomeni in genere modesti e intermittenti; poco o nulla sulle Alpi occidentali ( Piemonte e Valle d'Aosta )

FASE CLOU TRA VENERDI E SABATO - Nevicate più diffuse a tratti anche moderate o forti interesseranno un pò tutto l'arco alpino, venerdì oltre 1400-1800m, sabato dai 1000-1500m, a tratti più in basso tra Piemonte e Valle d'Aosta. Domenica residue deboli nevicate sui settori di confine, ma in esaurimento con rasserenamenti via via più ampi e diffusi.

ACCUMULI - Più importanti su Ossola-Formazza, Alpi Orobie-Retiche, Trentino e Dolomiti meridionali. In particolare sulle Alpi lombarde possibili accumuli complessivi fino a 1 metro dai 2000m di quota. Elevato rischio valanghe da sabato.

TRA SABATO E DOMENICA NEVE ANCHE IN APPENNINO - Sabato l'arrivo di aria più fredda favorirà un calo della quota neve anche sull'Appennino centro-settentrionale, inizialmente dai 1400-1800m in calo fino a 1000-1300m a fine giornata. Domenica rovesci di neve sparsi sull'Appennino centro-meridionale dai 1000-1400m di quota, in esaurimento. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati