3 febbraio 2021
ore 8:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 55 secondi
 Per tutti

SITUAZIONELa fase anticiclonica che caratterizzerà buona parte della nuova settimana sulle nostre regioni non avrà lunga vita. Già sul finire della settimana infatti l'area di alta pressione inizierà a cedere sotto la spinta di una depressione atlantica che si scaverà fin sulla Penisola Iberica. Dal suo centro si dipartirà una nuova perturbazione che eroderà l'anticiclone e determinerà un graduale peggioramento sul finire della settimana a partire dal Nordovest, poi sul Nordest e buona parte delle regioni tirreniche.

ANTICICLONE FINO A SABATO. Fino a sabato comunque l'anticiclone sembrerebbe reggere, prolungando la fase stabile quantomeno sulle regioni centro-meridionali con clima molto mite e temperature massime oltre 20°C su parte del Centro-Sud e punte anche superiori su isole e Calabria. Solo sulle regioni settentrionali permarrà una certa nuvolosità dovuta ad infiltrazioni di aria umida da sudest, che precederà l'arrivo del fronte dall'Europa sudoccidentale, tanto che le prime piogge raggiungeranno nel corso della giornata il Nordovest.

DOMENICA ENTRA LA PERTURBAZIONE. L'ingresso deciso della perturbazione dovrebbe manifestarsi proprio nel corso della giornata di domenica. L'anticiclone verrebbe del tutto smantellato e la perturbazione determinerebbe un più deciso peggioramento al Nordovest con maltempo in rapida estensione a Nordest, Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali e fenomeni che localmente potrebbero risultare anche intensi e a tratti temporaleschi. Tornerebbe così a nevicare sulle Alpi, poi anche sull'Appennino, seppur a quote elevate a causa dell'afflusso di aria mite che avrà caratterizzato la settimana. Rimarranno più protette le regioni meridionali e quelle del medio Adriatico, con tempo più stabile, mite e asciutto. Si assisterà inoltre ad una intensificazione delle correnti di Scirocco, con conseguente aumento del moto ondoso, mentre le temperature invertiranno la rotta e torneranno a calare. Vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati