13 gennaio 2019
ore 23:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 11 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Tempo inizialmente stabile domenica grazie alla provvisoria espansione dell'alta pressione dall'ovest Europa. La nuvolosità tuttavia inizierà ad aumentare a partire dal Nord per l'avvicinamento di una perturbazione in arrivo dal Nord Atlantico. La sua parte più avanzata determinerà già dalle prime ore della giornata un peggioramento sulle Alpi, specie confinali, con nevicate dai 1000/1500m. Tenderà a peggiorare dal pomeriggio anche su ovest Sardegna, Sicilia e basso Tirreno, per correnti di Maestrale che addosseranno aria umida e instabile verso le coste.

METEO LUNEDI'. 'Finalmente' maltempo sulle Alpi, anche se i fenomeni più importanti rimarranno relegati alle zone di confine, con neve dai 1000m circa ma in attenuazione in giornata. A secco il resto del Nord, sottovento alle Alpi, mentre il fronte si ripresenterà al Sud e su parte del Centro con piogge su basso Lazio, Abruzzo interno, ma soprattutto su Campania, Calabria e nord Sicilia con fenomeni anche temporaleschi, neve dai 1000/1200m e qualche fenomeno fin sulla Puglia. In serata piogge in attenuazione da nord, mentre la notte inizia a schiarire anche sull'arco alpino. Si segnalano inoltre venti forti di Maestrale, specie sui bacini occidentali.

METEO MARTEDI'. Generale miglioramento grazie al temporaneo rinforzo dell'alta pressione, ma già nel corso di mercoledì il tempo tornerà gradualmente a peggiorare da ovest per l'avvicinamento di una nuova perturbazione.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati