4 agosto 2020
ore 23:44
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 8 secondi
 Per tutti
Maltempo Italia
Maltempo Italia

AGGIORNAMENTO ORE 20 - TEMPORALI RAGGIUNGONO IL SUD ITALIA sul nord della Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Un nubifragio ha colpito Potenza dove si segnalano allagamenti dei sottopassi con auto intrappolate nell'acqua. Un focolaio temporalesco ha interessato inoltre bassa reggiana, bassa bolognese, bassa modenese e imolese con precipitazioni localmente abbondanti e grandine. Rovesci e temporali in atto anche tra Toscana e Abruzzo, localmente anche di forte intensità. Nelle prossime ore l'instabilità temporalesca andrà a concentrarsi tra Romagna, Marche e Appennino centro-settentrionale mentre nuove piogge e locali acquazzoni sono attesi su Veneto e Friuli-Venezia Giulia per una ritornante in risalita dell'Adriatico. 

AGGIORNAMENTO ORE 17 - MIGLIORA LA SITUAZIONE SUL BRENTA - Le forti piogge che hanno interessatola zona del Brenta sono andate attenuandosi nelle ultime ore. A Solagna i fenomeni si sono esauriti e le prime schiarite si sono fatte strada. Nel frattempo i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile hanno ripulito la strada dai detriti depositatisi durante il nubifragio. La portata dei corsi d'acqua rimane elevata, ma la cessazione delle precipitazioni fa ben sperare nelle prossime ore in un abbassamento del loro livello. Intanto i fenomeni si sono spostati sulla costa veneta e nella zona di Venezia, a Marghera, una tromba marina è stata avvistata lungo la costa.

AGGIORNAMENTO ORE 16. TEMPORALI NUBIFRAGI E GRANDINE ANCHE SUL CENTRO ITALIA - Si sono notevolmente intensificati i temporali su parte del centro Italia con i fenomeni che stanno bersagliando in particolare il versante adriatico. Marche e Abruzzo ma anche parte dell'Umbria stanno facendo i conti con gli effetti del fronte che scende verso sud. Nell'Anconetano temporali e grandinate hanno interessato l'entroterra, successivamente i fenomeni si sono spinti fin su gran parte delle aree costiere. In Abruzzo la zona di Giulianova è stata interessata da un forte temporale trasformatosi in nubifragio. Temporali inoltre sulle zone più interne del Lazio.

AGGIORNAMENTO ORE 15,15. SI AGGRAVA LA SITUAZIONE IN VENETO, NUOVE ESONDAZIONI - A causa delle precipitazioni intense e continue che stanno flagellando il veneto anche il torrente Muson, nel Vicentino ed in particolare nella zona del Brenta, è esondato allagando le zone circostanti. Le esondazioni sono avvenute in particolare tra le località La Valle e Cassonetto. Esondazioni e allagamenti inoltre su località limitrofe come Pederobba, Cornuda e Maser, ma anche a Marano, Sarcedo, Colceresa, Marostica e Bassano, oltre naturalmente a Solagna, mentre i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile stanno cercando di raggiungere le zone.

AGGIORNAMENTO ORE 12,45. ESONDA IL BRENTA, ALLUVIONE LAMPO A SOLAGNA - I forti temporali che hanno insistito per tutta la mattinata in Veneto sulla pedemontana hanno portato il Brenta ad esondare in alcuni punti dell'alto Vicentino. In particolare a Solagna il Brenta ha rotto gli argini allagando le strade, trasformandole in torrenti che hanno trascinato a valle diversi oggetti, anche di grandi dimensioni. Allagati inoltre sottopassi, piani terra e interrati, invasi dal fango trasportato dalla corrente. Situazione simile anche a Pove del Grappa. La stazione di Bassano del Grappa ha registrato un accumulo pluviometrico di 120mm dalla mezzanotte, più della metà dei quali caduti nelle ore del mattino.

FORTI TEMPORALI DALLA ROMAGNA VERSO IL CENTRO ITALIA - La perturbazione intanto continua ad estendersi verso le regioni centrali e una zona di forti temporali sta interessando in queste ore la Romagna e i vicini confini tosco-marchigiani, fino a parte dell'Umbria. Accumuli pluviometrici che superano i 30mm nelle zone più interne dell'Aretino, caduti in poche ore. Grandine segnalata a Marebello, Ospedaletto e Riccione.

AGGIORNAMENTO ORE 8. FORTI TEMPORALI SUL NORDEST - La perturbazione pilotata dalla saccatura di bassa pressione che si sta portando dal Nord al Centro Italia ha dato luogo a condizioni di marcata instabilità nella notte appena trascorsa sulle regioni settentrionali e su tratti di quelle centrali. Forti temporali in movimento da ovest ad est hanno interessato la Val Padana, concentrandosi soprattutto sull'alto Triveneto. Notevoli gli accumuli pluviometrici sul Pordenonese, fino a 62mm sulla pedemontana. 

NEVE SULLE ALPI - Sulle Alpi è tornata la neve fin verso i 2000/2200m sul settore retico, tanto che il Passo dello Stelvio è ricoperto all'alba di oggi da uno strato di neve fresca di alcune decine di centimetri. Fiocchi che si sono spinti fin verso il Passo del Foscagno, senza però lasciare accumulo al suolo.

TEMPORALI ANCHE IN EMILIA - Sono andati attenuandosi i fenomeni sull'Emilia Romagna, dopo la serata di ieri, lunedì, molto instabile e temporalesca con fenomeni che sull'Appennino hanno favorito accumuli fino a 50mm sulla zona del Cimone.

LA SITUAZIONE AL CENTRO ITALIA - L'instabilità si è spinta fin su parte delle regioni del Centro Italia, con temporali che hanno interessato la Toscana ed accumuli di oltre 40mm sull'Appennino Pistoiese. Temporali nella notte fin su Umbria e Marche, qualche fenomeno più sporadico anche nel Lazio sul Reatino.

Ma vediamo nel dettaglio come proseguirà la giornata:

METEO ITALIA MARTEDÌ. Al Nord tempo ancora instabile su Lombardia, specie orientale, Nordest ed Emilia Romagna con piogge e rovesci anche forti al mattino, qualche temporale sull'alto Triveneto e al pomeriggio sulla costa adriatica, ma fenomeni in graduale attenuazione tra il pomeriggio e la sera. Ampie schiarite al Nordovest salvo residue piogge sul Levante Ligure. Al Centro piogge e temporali su Toscana, Umbria, Marche, specie al pomeriggio sulle zone interne, maggiori schiarite altrove ma con tendenza a qualche temporale verso sera sull'alto Lazio e sulla costa abruzzese. Al Sud nubi sparse e schiarite con maggiori addensamenti su Campania, nord Sicilia e Puglia interna, associati anche a qualche rovescio o focolaio temporalesco. Temperature in calo al Nordest e al Centro-Sud, ad eccezione del settore ionico. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per l'evoluzione prevista a metà settimana clicca qui.

Grandine a Marotta (PU). Foto di Elisa Cella
Grandine a Marotta (PU). Foto di Elisa Cella

Neve al Passo dello Stelvio
Neve al Passo dello Stelvio

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati