6 febbraio 2018
ore 15:12
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

Nevica sul Passo dei Giovi, al confine tra Liguria e Piemonte
Nevica sul Passo dei Giovi, al confine tra Liguria e Piemonte

AGGIORNAMENTO ORE 15

Continuano le nevicate a bassa quota sul Nordovest d'Italia, in particolare in Piemonte nel Cuneese, dove i fiocchi hanno imbiancato anche Cuneo città. Nel frattempo l'Anas ha vietato la circolazione ai mezzi con massa superiore alle 19 tonnellate sulla strada statale n.21 del Colle della Maddalena, proprio a causa della neve presente sulla sede stradale. Piogge e rovesci anche in Emilia Romagna con la neve che cade fin verso i 400m sull'Appennino occidentale. Neve a bassa quota inoltre in Lombardia sul Comasco, dai 500/600m.

Piogge e rovesci anche in Toscana e alto Lazio, qui con fenomeni che hanno assunto carattere temporalesco sulla costa, con fenomeni che sconfinano alla costa basso abruzzese e molisana. Sulla rispettiva dorsale appenninica nevica a partire da quota 1000/1200m.

Si segnalano infine i temporali in Sicilia, alcuni dei quali hanno provocato allagamenti nel Trapanese.

Grandi fiocchi a ponna media
Grandi fiocchi a ponna media

Neve 6 febbraio 2018
Neve 6 febbraio 2018

Fotosegnalazione di Casina
Fotosegnalazione di Casina

AGGIORNAMENTO ORE 9

Sul Mediterraneo occidentale va approfondendosi una depressione alimentata da aria fredda che affluisce dall'Europa nordorientale e che in giornata inizierà ad avvicinarsi all'Italia. Dal suo centro si snoda una perturbazione che agisce soprattutto sulle regioni occidentali dello Stivale. Piogge insistono infatti al Nordovest, seppur deboli, con la neve che cade a quote basse grazie alle temperature prossime allo zero fino in pianura, dai 200/400m. In Piemonte nevica fino alle porte di Cuneo, oltre che sulle Alpi Marittime e su tratti dell'entroterra ligure di Ponente; neve anche su astigiano ed alessanrdino fino in collina, con fiocchi a tratti anche ad Asti città.

Nella notte piogge e rovesci hanno interessato la Sardegna tirrenica, in particolare il Nuorese, con una ventina di millimetri di accumulo pluviometrico dalla mezzanotte. Sulle regioni peninsulari i fenomeni hanno interessato il versante tirrenico tra Lazio e alta Campania, estendendosi rapidamente verso Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale. Anche in questo caso sull'Appennino cade la neve, oltre gli 800/1000m. Si segnalano inoltre raffiche di Scirocco in intensificazione sui versanti occidentali, fino a 70km/h sul Messinese, 60km/h in Liguria sull'entroterra Genovese. Sulla Sicilia il maltempo ha colpito soprattutto il trapanese, dove si sono avuti anche degli allagamenti. 


PROSSIME ORE. Con l'avvicinamento della depressione verso l'Italia la perturbazione si estenderà verso est. Al Nord deboli fenomeni insisteranno sulle zone occidentali ma raggiungeranno anche l'Emilia, con neve dai 300/500m. Maltempo su gran parte delle regioni centrali con piogge in rapida estensione dal Tirreno all'Adriatico e neve dai 1000/1200m. Al Sud i fenomeni più intensi sono attesi in Campania, anche temporaleschi, mentre l'estremo Sud e il versante ionico rimarranno quasi all'asciutto. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Fotosegnalazione di Lerma
Fotosegnalazione di Lerma

Una favola
Una favola

Neve 6 febbraio 2018
Neve 6 febbraio 2018

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti