18 febbraio 2019
ore 9:00
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 59 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE METEO - Un robusto campo di alta pressione di matrice sub tropicale con valori barici fino a 1030 Hpa si è insediato su gran parte dell'Europa meridionale, Italia compresa portando condizioni di tempo stabile. Una stabilità che come sempre accade nel periodo invernale è caratterizzata dal ristagno di foschie, nebbie e inquinanti nelle zone vallive e sulle pianure del Nord. Nel corso dei prossimi giorni la situazione tenderà a peggiorare e assieme alle nebbie che diverranno talora persistenti anche durante il giorno, aumenterà anche il particolato PM10 ovvero l'inquinamento formato da particelle microscopiche con un diametro minore o uguale a 10 millesimi di millimetro, tra i più problematici per la respirazione.

Le condizioni peggiori si avranno al Nord, sulla pianura padana, soprattutto nell'arco della notte e nelle primissime ore del mattino. Come si vede dalla sintesi grafica le aree maggiormente soggette all'inquinamento saranno il basso Piemonte, la bassa Lombardia il Veneto e il lungo Po. Le concentrazioni maggiori il Lunedì e il mercoledì.

Al Centro da segnalare soltanto la situazione attorno alla Capitale e in particolare nella giornata di lunedì, poco o nulla di particolarmente significativo da segnalare al Sud. Da giovedì l'anticiclone tenderà ad indebolirsi leggermente e il calo barico favorirà una minore concentrazione, ma restate sempre aggiornati consultando la nostra apposita sezione inquinamento e qualità dell'aria

Se volete conoscere anche le condizioni meteo sull'Italia consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Se vuoi conoscere anche lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Previsioni fino a 15 giorni. Consulta qui la tendenza.


Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.


Sei curioso di sapere quale sarà la località più fredda in Italia nei prossimi giorni? Scoprilo cliccando qui.


Sei amante dello sci? Consulta la nostra sezione neve con tutti le informazioni su numero di impianti aperti, altezza neve e tanto altro per tutti i comprensori italiani e non solo.


Primavera anticipata su buona parte dell'Europa, toccati 20°C su molte città: leggi il nostro approfondimento in merito.

Possibile cambiamento dal 22-23 febbraio? Vediamo le ultime ipotesi.

Per seguire in diretta che tempo fa sull'Italia consulta la sezione webcam.

Quanto ci sarà da attendere per un cambiamento della situazione? Ne abbiamo parlato in questo approfondimento.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati