19 ottobre 2019
ore 9:00
di Andrea Colombo
tempo di lettura
2 minuti, 36 secondi
 Per tutti

LIGURIA: INTENSA FASE DI MALTEMPO TRA SABATO E LUNEDI'
Lo scenario meteorologico dei prossimi 3-4 giorni risulterà favorevole a tempo perturbato su buona parte della Liguria, in accordo con un importante flusso di aria umida e molto instabile in risalita dal Mediterraneo, pilotato da una vasta circolazione di bassa pressione che coinvolgerà tutta l'Europa occidentale. 
Con questo articolo di approfondimento cerchiamo di darvi indicazioni utili su cosa ci si potrà attendere. 



SABATO. Sarà tra la notte e il mattino la fase più proficua per precipitazioni, possibili ovunque ma decisamente più probabili tra genovese, savonese ed imperiese. Piogge e rovesci a tratti insistenti, ma con scarsa attività temporalesca. Dal pomeriggio-sera pausa nelle precipitazioni, con tempo in buona parte asciutto nelle ore serali e notturne. 

DOMENICA. Inizia a farsi più incisivo il richiamo di masse d'aria instabili verso la Liguria. Scenario nel complesso tranquillo nella prima parte del giorno, con piogge e rovesci sparsi più che altro ancorati ai rilievi appenninici, considerato il vivace vento di Scirocco che comincerà a soffiare con insistenza lungo la costa. Dal pomeriggio-sera aumenterà la probabilità di fenomeni temporaleschi sui settori centro-occidentali (savonese e genovese in primis), localmente intensi. Su spezzino e imperiese occidentale situazione tranquilla e senza precipitazioni degne di nota. In ogni caso è a rischio lo svolgimento dell'incontro di calcio Sampdoria-Roma, valido per l'ottava giornata del Campionato di calcio di Seria A, a causa del maltempo.

LUNEDI'. Giornata nella quale la Liguria si troverà sotto il continuo afflusso di masse d'aria molto instabili dal Mar Tirreno. Per tutto l'arco del giorno avremo concrete probabilità di piogge, rovesci e locali temporali. Questi ultimi, dovessero assumere un comportamento a lento movimento, produrrebbero elevati quantitativi di pioggia in poco tempo su ristrette aree di territorio, incrementando il rischio di eventuali criticità idro-geologiche. 

MARTEDI'. Tendenza a graduale miglioramento, con l'ingresso di correnti più asciutte da Sudest. Giornata che vedrà le ultime precipitazioni relegate ai settori di Ponente, in successivo esaurimento. Asciutto a Levante. 

IMPORTANTE --> Il rischio maggiore per la Liguria sarà rappresentato - come di consueto - da rovesci e temporali a lento movimento e quindi insistenti per più ore su ristrette aree regionali. Per loro natura tali fenomeni hanno predicibilità molto bassa oltre le 12-18 ore, e in molti casi anche in prossimità dell'evento stesso. Per questo motivo in questo articolo non ci siamo spinti troppo nel dettaglio: non abbiamo al momento ragionevoli sicurezze sul SE, DOVE e COME questi temporali si formeranno e comporteranno. Di fatto rappresenteranno l'ago della bilancia: sottili equilibri in base ai quali si potrà o meno passare da una normalissima fase di maltempo a qualcosa di più insidioso e rischioso. Il nostro consiglio è di rimanere aggiornati nell'arco delle prossime 72 ore, e soprattutto nel periodo che va da domenica pomeriggio-sera a lunedì sera (sarà la 'finestra' nella quale il rischio potenziale sarà più elevato). 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati