27 maggio 2021
ore 9:30
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 8 secondi
 Per tutti
Meteo ponte del 2 giugno, Festa della Repubblica, la tendenza sull'Italia
Meteo ponte del 2 giugno, Festa della Repubblica, la tendenza sull'Italia

PONTE DEL 2 GIUGNO, INIZIA L'ESTATE METEOROLOGICA: una data importante quella del 1 giugno perché contraddistingue l'inizio meteorologico della stagione estiva a fronte del suo inizio astronomico il giorno 21. Quest'anno doppiamente importante perché ricade all'interno di un ponte decisamente molto atteso dopo la riapertura per la pandemia di covid-19. Si potrà andare finalmente al mare e godere di un po' di caldo dopo questo mese di maggio così fresco e instabile? Vediamo cosa ci dicono le ultime novità! Come vi abbiamo anticipato nel nostro approfondimento sul weekend, la saccatura fredda di matrice scandinava  tornerà a farsi avanti sull'Italia portando un'altra sfuriata di temporali. 

Il peggioramento dei giorni 29 e 30 maggio avrà probabilmente ripercussioni ancora importanti nel giorno 31 lunedì con il fronte che transiterà sulle regioni centrali e in parte anche del Sud portando ancora dei temporali. In compenso al Nord le condizioni di instabilità dovrebbero risultare meno accentuate. E veniamo al fatidico inizio di giugno. Il primo giorno del nuovo mese dovrebbe risentire ancora in parte dell'influenza di un piccolo minimo scavatosi tra l'Italia e i Balcani al seguito del fronte freddo del weekend e di lunedì. Sicché nella giornata di martedì 1 giugno ci attendiamo ancora qualche episodio di instabilità sulle regioni centro meridionali più che altro nelle ore pomeridiane mentre al Nord dovrebbe andare decisamente meglio. Il minimo balcanico potrebbe influenzare anche la giornata di mercoledì 2 giugno, Festa della Repubblica con una instabilità pomeridiana ancora  diffusa sulle regioni meridionali e forse anche parte del Centro, segnatamente Lazio e Abruzzo. Generalmente con correnti orientali i temporali pomeridiani sfociano anche sulla fascia tirrenica, questo è il motivo per cui crediamo, ad oggi che le regioni che potrebbero essere più penalizzate dai temporali siano quelle tirreniche. Sul resto della Penisola le condizioni sarebbero soleggiate. Per quanto riguarda il clima, a causa della massa d'aria più fresca non ci aspettiamo valori caldi, ma anzi, massime che potranno essere anche localmente sotto media. Solo al Nord soprattutto nella giornata di mercoledì 2 giugno si potrà avere un aumento più consistente. Naturalmente essendo questa una tendenza più che una previsione, vi consigliamo di seguire sempre gli aggiornamenti successivi che conterranno delle possibili modifiche.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.


Seguici anche su Google News


Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati